11.8 C
Roma
20/04/2024
Lavoro e Previdenza Primo Piano

Come Sviluppare le Capacità di Leadership al Femminile: 3 Passaggi Chiave

In passato, molte donne hanno faticato a trovare accettazione sul posto di lavoro a causa delle aspettative e degli stereotipi della società. Tuttavia, le donne hanno fatto passi da gigante in diversi settori precedentemente dominati dagli uomini e stanno eccellendo in ruoli di leadership.

Sebbene l’uguaglianza di genere abbia fatto passi da gigante, le donne in ruoli di leadership spesso incontrano un controllo maggiore e vengono giudicate più severamente rispetto ai loro colleghi maschi. In effetti, le donne leader, spesso, affermano che devono lavorare il doppio per guadagnarsi lo stesso rispetto degli uomini.

Se queste sfide ti suonano familiari, continua a leggere per scoprire suggerimenti che ti aiuteranno a dimostrare i tuoi meriti di leadership sul posto di lavoro, ispirando allo stesso tempo altre donne a seguire le tue orme.

Ostacoli alle donne nella leadership

Nonostante i progressi verso l’uguaglianza di genere sul posto di lavoro, le donne devono ancora affrontare delle resistenze. Rimangono molti ostacoli alla leadership delle donne, inclusi i seguenti ostacoli:

Stereotipi
La maggior parte dei settori è stata dominata dalla leadership maschile per così tanto tempo che i tratti di un buon leader sono spesso visti come maschili. Le donne sono spesso percepite negativamente quando esibiscono questi tratti. Per aggiungere la beffa al danno, le donne possono essere considerate inadatte al ruolo quando non dimostrano queste tipiche qualità di leadership. Inoltre, alcune persone potrebbero pensare a ruoli e settori specifici come tradizionalmente femminili e altri come tradizionalmente maschili.

Discriminazione
Gli ambienti di lavoro dominati da pregiudizi a favore degli uomini possono essere ostili nei confronti delle donne. Le donne possono essere ignorate per promozioni e subire molestie sessuali, molestie sul posto di lavoro e altri comportamenti non professionali.

Mancanza di opportunità di networking
Sebbene i pregiudizi stiano diventando meno diffusi nel mondo del lavoro, il loro impatto può ancora rappresentare una sfida per le donne che desiderano fare rete. Di conseguenza, potrebbero esserci meno opportunità di tutoraggio o di accordi per aiutare le donne a ricoprire posizioni di leadership.

Nessun equilibrio tra lavoro e vita privata
Le vecchie idee sui ruoli domestici di uomini e donne possono limitare il sostegno di cui le donne possono aver bisogno per bilanciare adeguatamente il lavoro e tutto il resto. Di conseguenza, alcune persone potrebbero credere ingiustamente che le donne non possano dedicare il tempo e gli sforzi necessari per guidare. Ma ogni giorno, le donne continuano a sfidare questo mito – e molti altri.

I 3 passaggi chiave per migliorare la leadership delle donne

Di seguito alcuni utili passi e suggerimenti che le donne in posizione di leader o che aspirano a diventare dovrebbero seguire per aiutare loro stesse e sfidare gli stereotipi della società.

1 Dovrebbero abbandonare la propria zona di comfort

Uno studio ha rilevato che gli uomini spesso fanno domanda per un lavoro quando soddisfano il 60% delle qualifiche, ma le donne fanno domanda solo se ne soddisfano il 100%.

Questa constatazione implica che le donne credono inconsciamente che, se non soddisfano esattamente i criteri del lavoro, non saranno adatte per la posizione e non saranno prese in considerazione. A causa di questa insicurezza, non si buttano nella mischia.

Cambiare questa convinzione richiede uno sforzo cosciente. Se una posizione è in sintonia con le loro capacità ed esperienza, le donne dovrebbero abbracciare la mentalità di essere completamente in grado di svolgere il lavoro e quindi dimostrare il proprio merito durante il processo di colloquio.

Ecco cosa dicono alcuni esperti sull’importanza che le donne puntino in alto:

Le donne sono state impostate per essere perfette
Ai ragazzi viene insegnato a giocare in modo duro ed essere coraggiosi mentre alle ragazze ad essere perfette, per cui anche quando le donne sono ambiziose, la ricerca della perfezione, spesso, le porta all’avversione al rischio.

Riconosci la paura e fai comunque la cosa difficile in ogni modo
Il successo si trova al di fuori della nostra zona di comfort, ma è spesso ostacolato dalla paura dell’ignoto. Ogni imprenditore e leader aziendale di successo ha fatto ciò che aveva paura di fare invece di lasciare che la paura dominasse la sua vita personale e professionale. Il modo migliore per superare la paura è riconoscere che la paura esiste, ma fare comunque la cosa che ti spaventa.

Non perdere le opportunità che ti si presentano
Non perdere le opportunità che ti si presentano e mettiti nella posizione di avere quelle opportunità, riconoscendo quando ne hai una di fronte.

Quando cerchi di uscire dalla tua zona di comfort, sviluppa consapevolmente una mentalità positiva sul posto di lavoro ponendo domande invece di dare per scontato e scegliendo attentamente le persone intorno a te.

2 Dovrebbero lottare per una mentalità di uguaglianza

Uno studio condotto dal Pew Research Center ha rilevato che nel 2020 le donne hanno guadagnato l’84% di quanto hanno guadagnato gli uomini sulla base di un’analisi della retribuzione oraria mediana sia per il lavoro part-time che per quello a tempo pieno.

Molte donne avvertono gli effetti del divario di genere durante la loro carriera, attraverso una disputa salariale, una promozione persa o commenti sprezzanti da parte dei colleghi. Anche se il tuo ambiente di lavoro difende l’uguaglianza, non è raro incontrare persone che hanno subito qualche tipo di discriminazione, sottile o meno, a causa del loro genere.

Anche se ci troviamo di fronte alla realtà della disuguaglianza di genere nei notiziari, sui social media e attraverso l’esperienza personale, le donne dovrebbero rimanere salde e ottimiste.

Se donne vogliono essere considerate paritarie sul posto di lavoro, devono mantenere la propria posizione ed esigere il rispetto che meritano, e tutto inizia comportandosi come se il divario fosse stato colmato.

Questo non vuol dire che le persone dovrebbero fingere che la disuguaglianza non esista. Riconoscere la necessità di cambiamento è essenziale, ma le nostre azioni e atteggiamenti sul posto di lavoro sono fondamentali. Incoraggia te stesso e gli altri, e non lasciare che i danni percepiti dominino la giornata.

3 Dovrebbero abbracciare i loro naturali stili di leadership

Le donne che entrano nel mondo del lavoro dovrebbero dare l’esempio di essere aperte, solidali e collaborative. Cercare, creare legami, diventare dei mentori ed essere dei modelli per altre donne

Sebbene ogni individuo sia diverso, gli attributi tipicamente assegnati alle donne possono costituire fattori di differenziazione significativi negli stili di leadership sul posto di lavoro. Le donne possono aiutare gli altri a fissare obiettivi e a raggiungerli, enfatizzare il lavoro di squadra e investire tempo nella formazione, nel tutoraggio e nello sviluppo personale.

Le donne sono guidate più da motivazioni intrinseche al lavoro che da ciò che il loro lavoro o i datori di lavoro richiedono loro. A differenza degli uomini, che tendono ad essere incentrati sulla carriera e vogliono massimizzare il ritorno finanziario dal lavoro, le donne vedono il lavoro in modo più olistico, come una componente del loro piano di vita complessivo. Pertanto, è più probabile che affrontino la propria carriera in modo autoriflessivo e valorizzino fattori come significato, scopo, connessione con i colleghi e integrazione tra lavoro e vita privata.

Cambiamenti positivi nella cultura del posto di lavoro, tra cui una migliore fidelizzazione dei dipendenti e una migliore cooperazione, possono verificarsi quando le donne portano questi punti di forza intrinseci nei loro gruppi e nelle loro aziende.

Man mano che le persone lavorano per raggiungere l’uguaglianza di genere sul posto di lavoro, il divario di genere si ridurrà nel tempo. Le aziende hanno maggiori possibilità di prosperare quando incorporano vari stili di leadership, compreso quello che è visto come tradizionalmente femminile o maschile.

I leader aziendali di tutti i sessi possono contribuire a promuovere l’uguaglianza sul posto di lavoro e creare una cultura lavorativa inclusiva.

In conclusione, è fondamentale che le donne leader abbiano il coraggio di abbandonare la propria zona di comfort. Nonostante gli ostacoli e le sfide che possono incontrare lungo il percorso, è importante che le donne si rendano conto del loro valore e dell’enorme potenziale che possiedono. Il superamento della paura e dell’insicurezza è il primo passo verso il successo come leader.

I risultati di uno studio hanno messo in luce come le donne tendano a sottovalutarsi e a non prendere rischi, limitando così le opportunità di crescita professionale. Tuttavia, cambiare questa mentalità richiede un impegno consapevole e la volontà di mettersi in gioco. Le donne devono imparare a credere in sé stesse, a sfruttare le loro abilità e a perseguire le proprie ambizioni senza paura di fallire. Solo allora potranno diventare leader forti e influenti, contribuendo positivamente al mondo del lavoro e ispirando le generazioni future di donne a seguire le loro orme.

Pasquale Troianiello

Articoli Correlati

Guidare con l’esempio i collaboratori: 8 comportamenti testati

Redazione

Tra gender gap e divario territoriale

Redazione

Team virtuali. 7 strumenti indispensabili per lavorare in modo efficace

Redazione