9.1 C
Roma
07/12/2022
Lavoro e Previdenza

I 7 fattori chiave per attirare i talenti nella tua organizzazione

Ogni organizzazione, che sia un’azienda, un ente non profit, una chiesa, un partito politico o un’organizzazione sportiva, vuole assumere persone talentuose per portare al successo la sua missione.

Ma al giorno d’oggi, attirare i migliori talenti richiede molto più di un annuncio di lavoro o una proposta fatta bene.

Le organizzazioni devono indirizzare attivamente i candidati giusti, promuovere le posizioni attraverso vari punti di accesso ai talenti e capitalizzare i loro sforzi di marketing per distinguersi tra un surplus di grandi opportunità e offerte.

Avere successo nel riuscire ad attirare di talenti, significa anche che le organizzazioni devono ripensare alle loro attuali strategie di reclutamento dei collaboratori e trovare modi innovativi per attrarre le persone talentuose.

Dalla promozione di una cultura diversificata e inclusiva, all’offerta di pacchetti di formazione per lo sviluppo su misura, ci sono molti modi non finanziari per attirare i migliori candidati.

Dicono che i soldi facciano girare il mondo, ma per molti candidati lo stipendio non è l’unico fattore considerato quando si accetta un’offerta.

I seguenti passaggi possono aiutare la tua organizzazione a trasformare il suo processo di assunzione e guadagnare alla grande quando attrae talenti.

1. La missione e i valori della tua azienda

Identifica le competenze e i valori più importanti per la tua organizzazione. Quindi riempi le posizioni attorno a quelle esigenze invece di assumere semplicemente una persona per sostituirne un’altra.

I candidati si divertono a valutare la loro idoneità con il marchio e i valori dell’organizzazione fin dal primo contatto e si sentono più coinvolti e hanno maggiori probabilità di prosperare, quando i loro valori sono allineati con quelli dell’organizzazione di cui entrano a far parte.

2. La cultura aziendale

Avere la giusta cultura aziendale in un posto di lavoro può fare la differenza quando si tratta di rendere una posizione più vendibile per i potenziali candidati. La giusta cultura potrebbe includere la promozione di un ambiente inclusivo e diversificato, fornire opportunità di lavoro flessibile, dare un adeguato livello di autonomia ai collaboratori o persino offrire un pranzo di gruppo su base settimanale.

La creazione di una cultura in cui gli individui sono accolti, inclusi e celebrati per le loro differenze è un elemento importante per la moderna forza lavoro quando essa considera dove lavorare. Inoltre, l’introduzione di vantaggi più piccoli e più morbidi come, per esempio, concedere ai dipendenti il ​​giorno libero per il loro compleanno, è un ottimo modo per cambiare gradualmente la cultura aziendale. Questi cambiamenti possono essere spesso difficili da accettare nei luoghi con una cultura radicata, ma possono rendere un ruolo molto più attraente per i candidati.

3. Reputazione dell’organizzazione

Per attirare i migliori talenti sul mercato, è essenziale che le organizzazioni creino una reputazione di sé stesse come un posto in cui i candidati vogliono lavorare.

Le aziende famose per i loro prodotti o servizi, per le loro pratiche lavorative e organizzative saranno in grado di attrarre i candidati brillanti, semplicemente grazie alla loro reputazione all’interno di un particolare settore o di una particolare missione.

4. Relazioni personali

I manager o leader dovrebbero considerare i colloqui come opportunità per sviluppare buone relazioni interpersonali con i candidati. Le relazioni formate attraverso il processo di colloquio possono spesso fare la differenza sul fatto che un candidato accetti o meno una proposta, poiché fornisce loro un’idea di quali relazioni possono aspettarsi all’interno dell’organizzazione.

5. Realizzazione personale

I talenti non vogliono sentirsi come se fossero semplicemente un ingranaggio in una grande macchina, vogliono sapere che sono importanti e che il loro lavoro sta avendo un impatto. Non vogliono stare in panchina. Essi vogliono fare la differenza tangibile ed essere in grado di vedere come il loro particolare lavoro influisce sulla loro squadra e anche sull’organizzazione in generale.

Un modo in cui le organizzazioni possono rendere questo senso di appagamento centrale nel processo di assunzione è stabilire come i candidati possono interagire con il processo decisionale del loro ruolo. Essi vorranno conoscere quanto loro capacità decisionale e le loro idee contano.

6. Crescita ed avanzamento

La prospettiva di una progressione di carriera o di arricchimento personale è spesso fondamentale nella decisione di un candidato di accettare di unirsi a un’organizzazione o un’azienda. È, quindi essenziale, che l’organizzazione cerchi di segnalare tutte le opportunità disponibili per lo sviluppo professionale e personale. Stabilire schemi di formazione incentrati sull’aumento delle competenze hard e soft dei collaboratori è un ottimo modo per attirare quei candidati che pensano allo sviluppo della carriera a lungo termine.

Le organizzazioni dovrebbero prendere in considerazione l’introduzione di un programma di rotazione dei compiti e delle posizioni che fornisca ai collaboratori una buona panoramica delle diverse competenze necessarie, assicurando che i dettagli di questo programma siano completamente definiti all’interno del loro processo di assunzione.

7. Creare una cultura imprenditoriale

La cultura imprenditoriale è una parola d’ordine, sia tra le organizzazioni aziendali che tra quelle imprenditoriali. Fondamentalmente significa avere un ambiente in cui qualcuno è motivato a innovare, creare e correre rischi calcolati. Offre libertà, flessibilità ed elimina la necessità di conversazioni sull’equilibrio tra lavoro e vita privata.

Il termine imprenditoriale, opportunamente declinato, si applica a individui, squadre e intere culture organizzative, di qualsiasi tipo esse siano. Una cultura imprenditoriale è ciò per cui la maggior parte delle organizzazioni dovrebbe lottare. È anche ciò che crea fedeltà, attrae e trattiene i migliori dipendenti.

***

Nell’ambiente aziendale odierno, la capacità di un’organizzazione di attrarre e trattenere i migliori talenti è fondamentale per il successo aziendale a lungo termine. L’adozione di una strategia vincente di reclutamento e fidelizzazione dei talenti non è né difficile né costosa, ma richiede un passaggio fondamentale da un approccio tipicamente reattivo a uno lungimirante e proattivo.

Avere i migliori talenti significa che sei in grado di dire “SI” a nuove opportunità di crescita della tua organizzazione, mentre i tuoi concorrenti a corto di talenti devono ritirarsi.

Il successo di qualsiasi organizzazione si basa sul talento, per cui l’acquisizione delle persone più qualificate sta diventando sempre più competitiva. Per vincere, le organizzazioni devono affrontare la realtà e iniziare a pensare in modo diverso.

Pasquale Troianiello
www.sviluppoleadership.com

Articoli Correlati

Commercianti che hanno chiuso l’attività, riprende l’erogazione dell’indennizzo

Redazione

I 9 subdoli impatti negativi della tecnologia digitale sulle persone

Redazione

L’assicurazione per la disoccupazione involontaria dei lavoratori autonomi dello spettacolo

Redazione