11.8 C
Roma
20/04/2024
Lavoro e Previdenza

L’importanza dell’INTELLIGENZA EMOTIVA sul posto di lavoro

L’intelligenza emotiva è la capacità di comprendere e gestire le proprie ed altrui emozioni in modo efficace

L’intelligenza emotiva sul posto di lavoro può fornire vantaggi significativi sviluppando ulteriormente carriera, oltre a creare relazioni migliori e promuovere un ambiente di lavoro positivo.

Che cos’è l’intelligenza emotiva?
L’intelligenza emotiva, nota anche come IE, è la capacità di comprendere e gestire le emozioni.
Se sei emotivamente intelligente, puoi gestire le relazioni interpersonali in modo empatico e un’elevata intelligenza emotiva può aiutarti a raggiungere meglio i tuoi obiettivi professionali.

Le 5 componenti dell’intelligenza emotiva
Lo psicologo Daniel Goleman è noto per aver approfondito le cinque componenti dell’intelligenza emotiva negli anni ’90. Di seguito sono spiegate queste componenti, insieme a esempi di come vengono utilizzate sul posto di lavoro.

1. Cosapevolezza di sé
La consapevolezza di sé o auto-consapevolezza è la capacità di identificare le tue emozioni e i fattori da cui esse scaturiscono.
Essere consapevoli di sé aiuta a capire sia te stesso, sia come gli altri potrebbero percepire le tue emozioni. Potresti usare l’autoconsapevolezza al lavoro per capire come sei visto dai tuoi colleghi, clienti, collaboratori e responsabili.

2. Gestione di sé
La gestione di sé è la capacità di controllare e regolare le proprie emozioni per creare un effetto più positivo.
Avere il controllo delle tue emozioni è essenziale in ogni situazione perché esse influenzano fortemente le altre persone; quindi, sapere indirizzare meglio soprattutto quelle negative, ti permette di evitare situazioni ed influenze spiacevoli per te e per gli altri. Per esempio, al lavoro potresti controllare le tue emozioni adattando i tuoi sentimenti per mantenere un aspetto professionale di fronte ai clienti.

3. Motivazione intrinseca
La motivazione intrinseca è l’impulso e il desiderio interno di fare qualcosa senza reagire solo ad eventi esterni.
Essa è la proattività a muoverti e la libertà di scegliere. Ad esempio, avere il desiderio di completare con successo tutte le tue attività quotidiane esprime sia una motivazione intrinseca al tuo datore di lavoro, sia un modo per soddisfare i tuoi bisogni e obiettivi interiori.

4. Empatia
L’empatia è la capacità di identificare e comprendere i sentimenti e le emozioni di un’altra persona.
Comprendere le emozioni degli altri ti consente di gestire le situazioni lavorative in modo più efficace. Ad esempio, quando un collega mostra segni di sgomento, puoi reagire con empatia per alleviare una situazione che potrebbe peggiorare.

5. Abilità sociali
Le abilità sociali sono gli strumenti utilizzati per comunicare, collaborare e interagire positivamente con le altre persone.
Avere abilità sociali più forti, come una comunicazione efficace e il rispetto, ti consente di ascoltare, parlare e risolvere i conflitti in modo più efficace. Le abilità sociali possono essere utilizzate sul posto di lavoro per sviluppare la tua carriera e sono gli strumenti essenziali per i leader efficaci.

Perché l’intelligenza emotiva è importante sul posto di lavoro?
L’intelligenza emotiva è importante sul lavoro per poter percepire, analizzare, comprendere e gestire le emozioni di te stesso e degli altri. Essere in grado di gestire le emozioni ti dà la capacità di guidare e aiutare le persone e può anche aiutarti a essere più felice e di successo.
Ti segnalo alcuni motivi per cui l’intelligenza emotiva è importante sul posto di lavoro, poiché ti aiuta a:

  • Comprendere la comunicazione non verbale
    Questo ti dà la possibilità di risolvere una situazione prima che diventi un problema. Ad esempio, se noti un collega che mostra alcuni segni non verbali di tristezza, potresti prenderlo da parte per offrirgli empatia.
  • Essere consapevole delle emozioni personali
    Ciò ti permette di modificare il tuo comportamento prima che diventi un problema per un cliente o un collega. Ad esempio, se sai di aver passato una notte difficile, potresti tentare di cambiare il tuo comportamento nella giornata lavorativa successiva, spostando la tua attenzione su sentimenti più positivi.
  • Migliorare l’efficienza
    Quando sei empatico e comprendi le emozioni degli altri, puoi prendere decisioni con facilità e completare le attività in modo più efficiente.
  • Migliora la tua carriera
    L’intelligenza emotiva e le capacità di leadership vanno di pari passo. Mostrare attivamente abilità come pazienza, ascolto attivo, positività ed empatia può aiutarti ad avanzare in un ruolo di leadership, oppure guadagnare una promozione o un aumento.
  • Incoraggiare gli altri a sviluppare forti capacità interpersonali
    Le emozioni sono contagiose, per cui mostrare motivazione, empatia, responsabilità e collaborazione, potrebbero incoraggiare la tua squadra a seguirne l’esempio.

Come migliorare l’intelligenza emotiva sul posto di lavoro
Migliorare l’intelligenza emotiva sul posto di lavoro può ispirare la tua squadra e promuovere un ambiente di lavoro positivo per tutti.

Ecco i 5 passi per migliorare l’intelligenza emotiva sul posto di lavoro

1. Identifica i tuoi punti deboli
Prima di iniziare a migliorare la tua intelligenza emotiva, è utile identificare i tuoi punti deboli. L’autovalutazione delle tue debolezze emotive ti consente di guidare te stesso per diventare un comunicatore più comprensivo.

2. Rivedi la tua storia di intelligenza emotiva
Dopo un’autovalutazione delle tue debolezze, continua la tua valutazione rivedendo la tua storia di intelligenza emotiva e rifletti su come hai affrontato varie situazioni. Questo ti consentirà di capire dove hai sbagliato e capire come gestire in modo più efficace situazioni simili nel futuro.

3. Ricevi dei feedback costanti
Per capire le tue tendenze emotive, ricevere dei feedback da coloro di cui ti fidi, ti può aiutare enormemente a capire come gli altri potrebbero percepirti e cosa puoi fare per apportare un cambiamento positivo.

4. Chiedi aiuto
Per migliorare l’intelligenza emotiva sul posto di lavoro, considera la possibilità di chiedere aiuto al tuo manager o a un mentore esterno. Spiega il tuo desiderio di migliorare le tue capacità comunicative o di leadership e chiedi cosa essi ti suggerirebbero per aiutarti a farlo.

5. Pratica l’intelligenza emotiva ogni giorno
Metti in pratica tutto ciò che impari sull’intelligenza emotiva su te stesso e sugli altri ogni giorno. Identificare i tuoi punti deboli e chiedere aiuto e feedback può fornirti un elenco delle aree da migliorare.

Fare uno sforzo per migliorare la tua intelligenza emotiva può aiutarti a progredire nella tua carriera e nella tua vita, ispirando gli altri a fare lo stesso.

Pasquale Troianiello
www.sviluppoleadership.com

Articoli Correlati

DELEGA EFFICACE? Pratica questi 6 passi fondamentali

Redazione

Formazione FINANZIATA: Nuove opportunità per le Aziende

Redazione

Lavoro: 531mila assunzioni previste dalle imprese a settembre

Redazione