-11.2 C
Roma
25/02/2024
Lavoro e Previdenza

Non tutti sanno che… l’INPS permette di ottenere una delega per l’identità digitale

La delega dell’identità digitale è lo strumento che consente di effettuare, dall’area riservata del portale MyINPS, tutte le pratiche per un soggetto diverso utilizzando le proprie credenziali.

Il cittadino delegante può effettuare la richiesta in diversi modi.

Direttamente presso una qualsiasi Struttura territoriale dell’INPS esibendo la seguente documentazione:

– modulo di richiesta di registrazione della delega dell’identità digitale (mod. AA08 scaricabile dal portale www.inps.it);
– copia del documento di riconoscimento del delegante.

Le persone allettate per lunga durata, ricoverate o impossibilitate a recarsi presso gli sportelli dell’INPS a causa di patologie, possono richiedere la registrazione della delega anche attraverso il delegato che dovrà produrre la seguente documentazione:

1) modulo di richiesta di registrazione della delega dell’identità digitale per impossibilitati a recarsi presso la Struttura territoriale INPS per motivi di salute (mod. AA09 scaricabile dal portale www.inps.it);
2) attestazione sanitaria prodotta da un medico del SSN attestante l’impossibilità del delegante a recarsi presso la Struttura INPS;
3) documento di identità originale del delegante;
4) copia del documento di identità del delegato.

È possibile registrare direttamente online una delega a persona di fiducia. Il delegante, mediante una sua identità digitale SPID, CIE o CNS, può accedere al servizio online disponibile nell’area riservata “MyInps”, sezione “Deleghe identità digitali”, inserendo i dati identificativi e il codice fiscale del soggetto che si vuole designare come proprio delegato e l’eventuale scadenza desiderata della delega. La delega risulta immediatamente attiva. Allo stesso modo, si può revocare una delega già registrata.

È anche possibile, a distanza, registrare una delega tramite web meeting con un funzionario Inps a cui devono partecipare sia il delegato che il delegante, quest’ultimo capace di interagire ed esprimere, in piena consapevolezza, la sua volontà di delega.

È necessario effettuare una prenotazione attraverso uno dei seguenti canali:

  • l’Area personale “MyINPS”, funzione “Prenota”, accessibile dal portale web istituzionale;
  • l’app INPS Mobile;
  • il servizio di Prima accoglienza presso le Filiali metropolitane, le Direzioni provinciali, le Filiali provinciali e le Agenzie complesse; gli operatori del servizio di Contact Center Multicanale, a eccezione del servizio automatico di prenotazione sportelli che non prevede la possibilità di effettuare prenotazioni in modalità web meeting.

All’interno dei sopra citati canali, se digitali, il delegato candidato, accedendo con la propria identità digitale, selezionando lo sportello dedicato “Deleghe dell’Identità Digitale in Web Meeting” selezionerà una data e un’ora, tra quelle proposte, indicando gli estremi identificativi del delegante.

Lo sportello è operativo nelle giornate di martedì e giovedì all’interno della fascia oraria che va dalle 9,00 alle 12,00.

Per accedere al servizio telematico è necessario essere in possesso di un dispositivo con connessione Internet, munito di videocamera, microfono ed eventuali cuffie/altoparlanti, indispensabili per la modalità in videochiamata che sarà oggetto di registrazione. È necessario disporre e trasmettere copia digitale della modulistica prevista e comprensiva dei documenti di identità che dovranno essere esibiti anche in originale a video.

Oltre al cittadino sono i tutori, i curatori e gli amministratori di sostegno ad essere delegati. Costoro possono richiedere la delega autocertificando la rappresentanza legale o producendo la documentazione atta a provarla. In caso di autocertificazione, la delega potrà essere registrata solo all’esito delle verifiche di veridicità delle dichiarazioni rese, presso l’Autorità competente.

In questo caso il richiedente deve esibire la seguente documentazione:

1) modulo di richiesta di registrazione della delega dell’identità digitale per tutori, curatori, amministratori di sostegno e minori (mod. AA10 scaricabile dal portale www.inps.it);
2) copia del documento di riconoscimento del richiedente;
3) copia del documento di riconoscimento del tutelato;
4) autocertificazione o copia del provvedimento di nomina emesso dal giudice.

Gli esercenti la potestà genitoriale possono richiedere la registrazione della delega per conto del minore. In tal caso il richiedente deve esibire la seguente documentazione:

1) modulo di richiesta di registrazione della delega dell’identità digitale per tutori, curatori, amministratori di sostegno e minori (mod. AA10 scaricabile dal portale www.inps.it);
2) copia del documento di riconoscimento del richiedente;
3) autocertificazione attestante la potestà genitoriale.

I tutori, i curatori, gli amministratori di sostegno e gli esercenti la potestà genitoriale possono inviare la documentazione anche attraverso una PEC alla Struttura territorialmente competente. La richiesta sarà ricevibile solo se il modulo di richiesta e tutti i documenti allegati siano sottoscritti con firma digitale.

Il genitore che esercita la responsabilità genitoriale può, anche, registrare direttamente online una delega a proprio nome per l’esercizio dei diritti del figlio minore senza la necessità di recarsi presso una Struttura territoriale INPS. Per registrare la delega online, il genitore, mediante una sua identità digitale SPID, CIE o CNS, può accedere al servizio disponibile nell’area riservata MyInps, sezione “Deleghe identità digitali”, alla voce “Inserisci la delega per conto di un figlio minorenne”, inserendo i relativi dati identificativi.

In occasione dell’attribuzione della delega, il delegante può definirne il termine di validità. In assenza di una data di fine della validità, la delega è attiva a tempo indeterminato, fermo restando la facoltà del delegante di revocare la delega in qualsiasi momento anche attraverso la propria identità digitale, ad esclusione dei soggetti sotto tutela, curatela, amministrazione di sostegno.

Ogni persona può designare un solo delegato.

Ogni delegato può essere designato tale da non oltre tre persone.

Il limite delle deleghe non si applica ai tutori, ai curatori e agli amministratori di sostegno.

Il delegato può accedere ai servizi dell’INPS in luogo del delegante. A tal fine, dovrà autenticarsi con le proprie credenziali SPID/CIE/CNS e successivamente scegliere se operare in prima persona oppure in luogo e per conto del delegante. Le attività svolte dal delegato in luogo del delegante sono tracciate.

La delega, qualora sia già registrata, è valida anche per richieste presso gli sportelli dell’INPS dopo l’identificazione del delegato con il proprio documento di identità.

Antonio Chiaraluce

Articoli Correlati

I 7 fattori chiave per attirare i talenti nella tua organizzazione

Redazione

Il Piatto Piange

Redazione

Commercianti che hanno chiuso l’attività, riprende l’erogazione dell’indennizzo

Redazione