1.3 C
Roma
23/02/2024
Primo Piano

Brave persone

Troppo spesso accade di trovarsi di fronte a persone che pur avendo grandi competenze specifiche, abbiano difficoltà a relazionarsi con gli altri, ad essere empatiche, a lavorare bene in gruppo. Persone del genere, spesso scelte proprio per le competenze specifiche certificate, si trasformano in un investimento fallimentare per l’imprenditore che le ha scelte perché vanno ad incidere sul clima aziendale e sulla produttività complessiva delle risorse umane. Vale molto di più oggi una brava persona, magari anche con qualche lacuna tecnica, che può sempre essere colmata, che abbia capacità di relazionarsi con i propri colleghi in maniera adeguata, rispetto a chi questa dote e capacità non la possiede. E’ il motivo per cui nella scelta dei miei collaboratori mi interessa principalmente il lato umano e per mia fortuna, salvo qualche raro caso, ho sempre scelto puntando sulle brave persone. Avere collaboratori con le suddette caratteristiche umane, oneste e di cui ci si possa fidare, indipendentemente dalle loro competenze specifiche, è quello che cerco quotidianamente nelle mie varie attività. Mi piace pensare l’ambiente di lavoro come una grande famiglia, dove ci si confronti sempre con quella correttezza e senza doppi fini che porta tutti sempre a lavorare per gli stessi obiettivi. Ognuno di noi ha le proprie caratteristiche, il proprio carattere, il proprio vissuto. Ognuno di noi è diverso dall’altro, ha propri valori, ma ci può e deve accomunare la correttezza comportamentale, valore imprescindibile nel vivere in collettività. Un altro aspetto per me importante è la sincerità, l’essere se stessi e l’essere disposti a condividere gioie e dolori, successi e fallimenti, sapendo sempre di poter contare sull’altro.

Avere queste caratteristiche fa sì che si migliori la propria performance lavorativa e di conseguenza si raggiungano con maggiore facilità gli obiettivi prefissati. Crescere tutti insieme diventa più che mai un traguardo da raggiungere per sviluppare competitività e produttività collettiva, che naturalmente si traduce anche in una crescita personale ed individuale. Io continuerò in questo percorso, un percorso di fiducia e valori dai quali non mi discosterò mai.

Leonardo Maiolica

Articoli Correlati

Sette tecniche supportate scientificamente per liberarti dalla dipendenza dei social media

Redazione

Turismo, Bebe Vio tra i protagonisti della campagna LiveItalian di ENIT. Ecco i suoi 5 luoghi italiani del cuore

Redazione

Trimestre anti-inflazione

Redazione