21.8 C
Roma
19/07/2024
Rubriche Sport

Ancora… Inter Prima!

Al Nostro Campionato di Serie A Stagione 2023-2024 mancano ormai 3 giornate alla conclusione del girone di andata. In testa alla Classifica c’è solo e ancora l’INTER di Simone Inzaghi; con 4 Punti di vantaggio sulla seconda, la JUVENTUS e con 9 Punti di vantaggio sulla terza, il MILAN.

Prima prova di fuga? Staremo a vedere… ed intanto analizziamo cosa è successo ora, giornata per giornata, dalla 14a alla 16a.

14a GIORNATA:

Si comincia di Venerdì con la gara di Monza tra i padroni di casa e la Juventus. Gara divertente al Brianteo, con un finale “pazzo”, ma andiamo per ordine. Juventus in vantaggio 0-1 al minuto 12 con Rabiot, che segna sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo, al rigore parato da Di Gregorio bravo a respingere il tiro di Vlahovic. Ripresa che scorre via senza particolari sussulti fino al finale di gara e precisamente nei minuti di recupero. Al minuto 91 arriva il pareggio con un tiro cross beffardo che batte Szczesny da parte di Carboni. Come dicono i bianconeri: “fino alla fine” e al minuto 94 ancora Gatti – non nuovo quest’anno al gol nel recupero – con una botta ravvicinata consegna i tre punti ai bianconeri! Monza-Juventus-1-2!

Per la statistica: Valentin Carboni è diventato il più giovane marcatore nella Storia del Monza in Serie A (18 anni e 271 giorni).

Il Sabato si parte alle 15.00 con il pareggio, giusto, 1-1 del Ferraris tra Genoa e Empoli. Vantaggio rossoblù con Malinovskyi nel primo tempo e pareggio di Cancellieri nella ripresa.

Nel pomeriggio, alle 18.00 vince in casa – in gol Pedro – 1-0 con sofferenza finale, ottimo intervento del portiere Provedel su Pavoletti, la Lazio contro il Cagliari. Nonostante l’inferiorità numerica dal 27o minuto per l’espulsione di Makoumbou, il Cagliari tiene la gara in bilico fino alla fine, complimenti a loro e bene i biancocelesti che tornano al successo in Serie A che mancava dal 30/10/2023, anche in quel caso tra le mura amiche 1-0 alla Fiorentina.

In serata, ore 20.45, vince i casa il Milan 3-1 contro il Frosinone. Ottimo Maignan autore di buone parate e di un assist per il 2-0 di Pulisic. Per la cronaca, per i rossoneri oltre a Pulisic, segnano Jovic (1-0) e Tomori (3-0) e per i ciociari gol della bandiera di Brescianini (3-1).

Domenica alle 12.30 arriva 1-1 tra Lecce e Bologna. Gol entrambi nella ripresa. Vantaggio rossoblù con perfetta punizione di Lykogiannis e pareggio su rigore (assegnato dal VAR inizialmente fischiato un fuorigioco nell’azione poi corretto) di Piccoli in piano recupero al minuto 100’!

Nelle Gare delle 15.00 senza storia e netto 3-0 in casa della Fiorentina sulla Salernitana. In gol per i Viola: Beltran al 6 minuto su rigore – Sottil al 17esimo minuto – Bonaventura al 56esimo minuto.

Per la statistica: la Fiorentina, con 102 gol segnati ad oggi, nel 2023 ha stabilito il Suo record Storico di gol realizzati in un anno solare, considerando tutte le competizioni.

Spettacolare 3-3 tra Udinese e Verona. Per i friulani non basta la doppietta di Lucca al minuto 30 e 72 e il gol di Kabasele al minuto 16 per festeggiare la prima vittoria interna in Campionato. Per i veronesi segnano Duric minuto 37 su rigore, Ngonge al 61esimo minuto e, soprattutto, trovano il pareggio insperato nel recupero al minuto 97 con Henry.

Alle 18.00 match divertente e spettacolare – come sempre – al Mapei Stadium tra Sassuolo e Roma. Vittoria importante, in rimonta, dei giallorossi passati in svantaggio nel primo tempo grazie al gol di Henrique, nella ripresa: dopo il primo episodio di svolta con l’espulsione di Boloca al minuto 63 dopo anche l’intervento del VAR (l’arbitro aveva ammonito il giocatore) agevola prima il pareggio con Dybala al minuto 76 su rigore e successivamente trovano il gol vittoria al minuto 82 con Kristensen. Sassuolo-Roma-1-2 risultato finale!

Per la statistica: La Roma, con i 2 gol di questa giornata, raggiunge quota 13 gol negli ultimi 15 minuti di gioco. Sono 5 in più rispetto ad ogni altra squadra in Serie A in Campionato.

Alle 20.45 al Maradona va in scena Napoli-Inter. Il campo dice: gran bella gara molto combattuta, ma il risultato dice: 0-3 “rotondo” per i nerazzurri! In gol per gli uomini di Inzaghi Calhanoglu nel primo tempo al minuto 44 e nella ripresa Barella al 61esimo e Thurman all’85esimo.

Nell’ultima gara di giornata alle 20.45 di Lunedì, il Torino festeggia nella giusta maniera il Suo 117esimo compleanno, dominando e vincendo una gara senza storia, in casa 3-0 contro l’Atalanta. In gol l’ex della gara Duvan Zapata, autore di una doppietta al minuto numero 22 e 95 e Sanabria su rigore al minuto 56.

Per la statistica: Duvan Zapata non segnava una doppietta in Serie A dall’11 Aprile 2021 nella gara Fiorentina-Atalanta (2-3).

15 a GIORNATA:

Nella 15a giornata si parte con il “botto” perché, di Venerdì sera alle 20.45, a Torino va in scena Juventus-Napoli. La gara viene decisa ancora una volta – anche se non finale come a Monza – da Federico Gatti con un gran colpo di testa al minuto 51 su cross in area di Cambiaso. Si segnalano un palo di Vlahovic anche se vanificato comunque da un fuorigioco e un gol annullato, sempre fuorigioco, ad Osimhen al 70esimo. Nulla più e il finale recita Juventus-Napoli-1-0 e bianconeri di nuovo “momentaneamente” in testa alla Classifica in attesa della gara di domani dell’Inter.

Il Sabato calcistico parte alle 15.00 con il pareggio per 1-1 tra il Verona e la Lazio. Al Bentegodi vantaggio ospite con Zaccagni che da ex non esulta e pareggio di Henry al minuto 70. La Lazio recrimina per le occasioni non sfruttate con anche un gol di Casale (altro ex gara) cancellato dal VAR per un fallo dello stesso Casale su Duda e Verona che prende un “buon punto” anche la Classifica resta ancora “deficitaria” (11 punti).

Gara divertente e altalenate, quella delle 18.00 a Bergamo, tra l’Atalanta e il Milan. Alla fine, al minuto 95 in pieno recupero, la spunta l’Atalanta con il gol di Muriel di tacco! Per ordine: vantaggio dei padroni di casa con Lookman al minuto 38 e pareggio di Giroud 48esimo di testa nel recupero del primo tempo. Nella ripresa ancora Lookman riporta in vantaggio al minuto 55 la Dea e Jovic – da subentrato – al minuto 80 trova il pareggio. Finita…no perché, nel recupero, Calabria viene espulso (doppio giallo) e arriva, come dicevamo, il gol “capolavoro” di Muriel per il definitivo Risultato finale e festa bergamasca: Atalanta batte Milan 3-2.

Alle 20.45 a Milano l’Inter, in una gara senza storia, si riprende la testa della classifica battendo 4-0 l’Udinese. Gara mai in discussione e reti nerazzurre firmate da Calhanoglu su rigore al 37esimo, da Dimarco al 42esimo e da Thuram al 44esimo del primo tempo. Nella ripresa segna anche Lautaro Martinez al minuto 84.

Per la statistica: Dal 2000 ad oggi nessun giocatore dell’Inter ha segnato più gol di Lautaro Martinez in singolo anno solare in Serie A: nel 2023 i suoi gol sono 28 come Milito nel 2012 e Vieri nel 2001.

La Domenica calcistica si apre con lo 0-0 tra Frosinone e Torino; prosegue con i successi in casa – match con poche emozioni – del Monza 1-0 sul Genoa e del Bologna – che vince la sua prima in trasferta – 1-2 sulla Salernitana al secondo K.o. consecutivo.

In serata, ore 20.45, all’Olimpico di Roma – gara ad alto tasso agonistico – tra la Roma e la Fiorentina. Parte forte la Roma in gol dopo 5 minuti con Lukaku grazie ad un perfetto assist di Dybala. Nella ripresa, arriva il pareggio della Fiorentina – subito dopo l’espulsione di Zalewski – ad opera di Martinez, Quarta di testa sul cross di Kouamé al minuto 66. Finale nervoso, con espulsione diretta di Lukaku per una brutta entrata su Kouamé al minuto 87, 7 minuti di recupero ma il risultato resta fissato sull’1-1.

Per la statistica: Prima espulsione in carriera per Lukaku in 388 partite nei 5 maggiori Campionati europei.

La giornata si chiude di Lunedì con il successo, importate e in rimonta nei minuti di recupero, del Cagliari sul Sassuolo. Vantaggio ospite al 7° minuto del primo tempo con Erlic che con un colpo di testa sfrutta a piano un calcio d’angolo di Lauriente. Nel secondo tempo prima l’espulsione di Ruan al minuto 62 per doppio giallo; poi arriva il finale di gara: gol annullato da VAR al 90esimo a Bajrami per fuorigioco millimetrico e 1/2 rossoblù prima il pareggio di Lapadula al 94esimo e poi il gol del sorpasso e vittoria di Pavoletti con una splendida rovesciata!

Per la statistica: Pavoletti è il giocatore che ha realizzato più gol dopo il 90esimo in Serie A in questa stagione 2023/2024: 3!

16 a GIORNATA:

La giornata comincia di Venerdì sera alle 20.45 allo Stadio Luigi Ferraris di Genova. Incontro Genoa-Juventus. 1-1 il risultato finale, frutto di un gol per tempo ed una gara equilibrata con pareggio giusto. Vantaggio su al minuto numero 28 del primo tempo di Chiesa che prima si procura e poi realizza un calcio di rigore. Subito ad inizio ripresa al minuto 48 pareggio dei Grifoni realizzato dal solito Gudmundsson, bravo a sfruttare un buon assist di Ekuban e battere in spaccata Szczesny. Buon punto per il Genoa ed occasione persa dalla Juventus per rimettersi come settimana scorsa, davanti all’Inter, in attesa della gara dei nerazzurri.

Per la statistica: 2 degli ultimi 3 gol del Genoa, in Serie A contro la Juventus, sono stati realizzati da Gudmundsson. L’ultimo/il primo era stato realizzato il 6 Maggio 2022 (Genoa-Juventus-2-1).

Genoa-Juventus non finiva in parità dall’1-1 del 20/10/2018. Così si chiude la striscia 7 di risultati senza pareggi (2 Vittorie Genoa e 5 Vittorie Juventus).

Il Sabato calcistico si apre con il successo del Lecce 2-1 sul Frosinone. Nel primo tempo, vantaggio dei padroni di casa con Piccoli all’undicesimo minuto e pareggio di Kaio Jorge su rigore al 33esimo. Gara in equilibrio fino al minuto 89, rotta da una botta dalla distanza del salentino Ramadani.

Alle 18.00 – con partita posticipata di 30 minuti “per motivi di sicurezza” come da comunicato – torna a vincere in casa (non vinceva dal 27 Settembre 4-1 all’Udinese) il Napoli 2-1 sul Cagliari. Buon primo tempo del Napoli ma il tutto succede nella ripresa nello spazio di 6 minuti, grazie ai gol di Osimhen al 69esimo; pareggio di Pavoletti al 72esimo e nuovo vantaggio e decisivo di Kvaratskhelia al 75esimo minuto.

Alle 20.45 basta un gol di Zapata, al 25esimo minuto del primo tempo assist di Bellanova, al Torino per avere ragione dell’Empoli. Per gli ospite un gol annullato per fuorigioco a Ebuehi. Terza vittoria consecutiva in casa per gli uomini di Juric. Torino batte Empoli 1-0.

La Domenica calcistica si apre alle 12.30 con il netto successo per 3-0 del Milan in casa sul Monza. I gol sono di Reijnders al 3 minuto e Simic al 41esimo primo tempo e di Okafor nella ripresa al 76esimo. Gara senza storia!

Si prosegue alle 15.00 con il successo di misura 1-0 della Fiorentina sul Verona. Terracciano (Fiorentina) para subito – dopo 2 minuti –  un rigore a Djuric (Verona) e Beltran (Fiorentina) regala il vantaggio decisivo ai fini del risultato finale grazie ad una indecisione del veronese Hien. Punti pesanti in chiave alta Classifica per i Viola!

Pareggio invece alla Dacia Arena tra l’Udinese e il Sassuolo. Friulani in vantaggio con Lucca al minuto 36 del primo tempo e raddoppio di Pereyra al 55esimo nella ripresa. Svolta al minuto 59: espulsione di Payero per l’Udinese! Da qui…… un’altra partita. Esce il Sassuolo alla distanza e con 2 calci di rigore realizzati (75esimo e 88esimo) da Domenico Berardi trova il pareggio e fissa il risultato finale su Udinese-Sassuolo-2-2!

Per la statistica: con il pareggio e il punto di oggi per il Sassuolo sono stati raggiunti 500 punti in Serie A!

Alle 18.00 il Bologna si aggiudica – in una gara senza Storia – la vittoria nello scontro diretto per il 4 posto solitario in Classifica contro la Roma. 2-0 il risultato finale con gol per tempo per gli uomini di Thiago Motta, le reti sono di Moro al 37 e l’autogol di Kristensen al 49.

Per la statistica: Il Bologna con 28 punti ottenuti in questo Campionato in 16 gare disputate realizza la miglior partenza in Serie A con i 3 punti a vittoria!

Alle 20.45 nell’ultima gara della Domenica, con un gol per tempo dei suoi attaccanti Lautaro Martinez al 40esimo – aiutato da un errore di Marusic – e Marcus Thuram al 66esimo – assist di Barella -, l’Inter di Simone Inzaghi batte 0-2 in trasferta la Lazio e resta sola in testa alla Classifica ma, aumentando il vantaggio (4 punti) nei confronti della Juventus. Segnaliamo, per cronaca, nel finale di gara l’espulsione di Lazzari al minuto 86 per i biancocelesti e la parata di Provedel, che evita lo 0-3 di Mkhiraryan. Lo dicevamo all’inizio……inizia la fuga? Solo il campo…ci parlerà e intanto complimenti – per ora – vanno a loro.

Lunedì sera alle 20.45 si chiude la giornata calcistica con la gara dai due volti quella tra Atalanta e Salernitana. Primo tempo chiuso in vantaggio dagli ospiti 0-1 grazie al gol dopo 10 minuti di Pirola, abile a sfruttare un cross in area di Candreva.

Ripresa tutta di marca atalantina che prima pareggia i conti con Muriel, poi va in vantaggio grazie alla rete di Pasalic al 52esimo e poi arrotonda grazie alle reti di De Ketelaere all’83 esimo e di Mirancuk all’89esimo che fissano il risultato finale su Atalanta batte Salernitana 4-1!

CLASSIFICA PUNTI dopo 16 giornate:

INTER punti 41
JUVENTUS punti 37
MILAN punti 32
BOLOGNA punti 28
NAPOLI punti 27
FIORENTINA punti 27
ATALANTA punti 26
ROMA punti 25
TORINO punti 23
MONZA punti 21
LAZIO punti 21
LECCE punti 20
FROSINONE punti 19
GENOA punti 16
SASSUOLO punti 16
CAGLIARI punti 13
UDINESE punti 13
EMPOLI punti 12
VERONA punti 11
SALERNITANA punti 8

In testa alla Classifica dei marcatori al termine della 16 a giornata cè con:
15 GOL LAUTARO MARTINEZ (INTER)

Il Campionato è Sempre il Campionato… e Buon Campionato a Tutti!!!
Si aggiunge: I miei più Sinceri, Sentiti Auguri di Buon Anno 2024 a Tutti!!!

Marco Migliorini

Articoli Correlati

La partenza dei MONDIALI!

Redazione

Ogni Domenica… non è più domenica

Redazione

Dietetica del Cervello

Redazione