-10.9 C
Roma
25/02/2024
Rubriche Sport

Inter Campione d’Inverno!

In attesa dei recuperi, JUVENTUS momentaneamente in testa!

Il Nostro caro Campionato di Serie A Stagione 2023-2024 emette il primo verdetto!

Al termine del girone di andata l’Inter è Campione d’Inverno con 2 punti di vantaggio sulla Juventus INTER 48 – JUVENTUS 46.

Analizziamo ora cosa è successo – come al solito – giornata per giornata, dalla 17esima alla 21esima troncata dagli impegni in Supercoppa Italiana di NAPOLI-LAZIO-INTER e FIORENTINA.

17° GIORNATA:

La giornata (pre-natalizia) comincia di Venerdì con 4 gare e andiamo per ordine:

Alle 18.30 2 gare e 2 vittorie in trasferta: della Lazio 0-2 (buona la prova dei biancocelesti!) sul campo dell’Empoli con gol per tempo di Guendouzi al 9 minuto e di Zaccagni al 67° e del Genoa 1-2 in rimonta sul terreno del Sassuolo, in vantaggio con Pinamonti, prima raggiunto e poi superato da Gudmundsson (assoluto protagonista) e Ekuban!

Alle 20.45, nelle 2 gare, vince in trasferta la Fiorentina (0-1) sul campo del Monza, decisivo Beltran dopo 7 minuti; pareggio 2-2 tra Salernitana e Milan. Girandola di emozioni e partita divertente all’Arechi con il Milan in vantaggio con Tomori al 17°, raggiunti da Fazio al minuto 42. Nella ripresa, vantaggio granata con un preciso tiro di Candreva al 63° e un Milan mai domo, che raggiunge il pareggio con Jovic allo scadere (90°)!

La Domenica calcistica comincia, come sempre, alle 12.30 con la gara dello Stirpe tra Frosinone e Juventus. Vittoria bianconera (1-2) con i gol di Yildiz (sentiremo parlare di Lui) momentaneo pareggio di Baez per i canarini e deciso gol di Vlahovic, a 9 minuti dal termine.

Alle 15.00 vince ancora l’ottimo Bologna di questo periodo, 1-0 con gol a 4 minuti dal termine di Ferguson lo scontro in “Zona Champions” contro l’Atalanta.

Per la statistica: Per la prima volta nell’era dei 3 punti a Vittoria, il Bologna supera i 30 punti (sono 31!) nelle prime 17 giornate di Campionato di Serie A.

Sempre alle 15.00, un punto per uno con l’1-1 tra Torino e Udinese. Tutto nel finale di gara con il vantaggio friulano, con Zarraga (81°) e pareggio di Ilic (88°).

Alle 18.00, doppia vittoria in casa e con identico risultato (2-0) del Verona – gol nella ripresa di Ngonge e Djuric – sul Cagliari e della Capolista Inter – un gol per tempo Bisseck e Barella – sul Lecce.

Stesso identico risultato 2-0 nell’ultima gara, quella delle 20.45 tra la Roma e il Napoli.  Per i giallorossi, a segno Pellegrini al 76° e Lukaku nel 6° minuto di recupero! Per gli azzurri – molto nervosi – espulsioni per Politano e Osimhen.

18° GIORNATA:

L’ultima giornata dell’anno 2023, parte il Venerdì con le gare delle 18.30: la Fiorentina supera in casa 1-0 il Torino. Gol decisivo di Ranieri, di testa su assist di Kayode. Fiorentina in “zona Champions” e Torino alla seconda sconfitta nelle ultime tre trasferte, con conseguente distacco dalla “zona Europa”.

Il Napoli, nonostante le numerose occasioni, al Maradona non va oltre lo 0-0 contro il Monza. I brianzoli recriminano per il rigore sbagliato da Pessina al minuto 68.

Alle 20.45 il programma prosegue con: la Capolista Inter di scena al Ferraris contro il Genoa. Dopo quattro vittorie di fila i nerazzurri vengono bloccati sull’1-1. Succede tutto nella prima frazione dove arriva il vantaggio Inter, con Arnautovic al 42° e pareggio rossoblù con Dragusin nel recupero al 52°. Poche emozioni nella ripresa.

Nell’altra gara, vittoria in casa ed in rimonta della Lazio 3-1 sul Frosinone. Dopo un primo tempo intenso ma senza tiri in porta, nella ripresa arriva il vantaggio ospite su rigore con Soule al minuto 58. Reazione Lazio che in 2 minuti (70° e 72°) prima pareggia con Castellanos e poi va in vantaggio con Isaksen. A 6 minuti dal termine, arriva il gol della sicurezza con Patric!

La giornata va avanti Domenica con la gara delle 12.30 e il successo interno di misura (1-0) dell’Atalanta, con gol di Lookman al minuto 58 sul Lecce.

Si prosegue alle 15.00 con lo 0-0, in una gara molto combattuta soprattutto nel primo tempo, tra Cagliari ed Empoli e il netto 3-0 – ed anche un po’ a sorpresa – in casa dell’Udinese contro il Bologna. Di Pereyra al 23esimo, Lucca al 48esimo e Payero al 52esimo i gol friulani.

Alle 18.00 arriva il successo, di misura per 1-0, del Milan in casa sul Sassuolo, grazie al gol di Pulisic nella ripresa al 59°, su assist di Bennacer.

Sempre alle 18.00, arriva anche questo di misura (0-1) ma in trasferta ed importante in “zona salvezza”, della Salernitana contro il Verona. Gol decisivo al minuto 48 di Tchaouna.

Per la statistica: Era dal 13 Maggio 2023, contro l’Atalanta, che la Salernitana non teneva la porta inviolata in una gara in Serie A. Da allora, 20 gare con gol al passivo.

La giornata si chiude alle 20.45, con il Big-match dell’Allianz Stadium quello tra Juventus e Roma. Primo tempo ricco di occasioni fra cui un palo di Cristante e un salvataggio di Ndicka su Kostic. Nella ripresa, l’episodio che decide la gara al minuto 47 con Rabiot, sfrutta al meglio l’assist di tacco di Vlahovic e batte Rui Patricio per l’1-0 finale! Juventus a -2 dall’Inter Capolista!

Per la statistica: La Juventus ha vinto nell’anno solare 2023, 12 gare per 1-0. Almeno 4 volte in più rispetto a qualsiasi altra squadra in Serie A, in quest’anno!

Per la Roma è la 10a sconfitta in trasferta in Serie A, nel 2023. In 45 anni solari, solo 1 volta nel 2021 aveva fatto peggio.

19° GIORNATA:

L’ultima giornata del girone d’andata, comincia di Venerdì con il pareggio per 1-1 del Dall’Ara, tra il Bologna e il Genoa. Gara divertente tra le due squadre con i rossoblù liguri in vantaggio con il solito Gudmundsson direttamente su calcio di punizione al minuto 20 e pareggio, nel recupero minuto 95, di De Silvestri, dopo gli sviluppi dell’ennesimo calcio d’angolo sfruttato al meglio dal difensore bolognese!

Nel giorno dell’Epifania, si parte alle 12.30 con il successo nel “finale convulso” della capolista Inter in casa 2-1 contro il Verona. Vantaggio nerazzurro al 13° minuto con Lautaro Martinez, al 16° centro stagionale! Nella ripresa, esce piano piano il Verona che, al minuto 74 trova il gol del pareggio, con Henry da subentrato al primo pallone toccato. Arriviamo al recupero dove prima, al minuto 93, Frattesi trova il gol (per la cronaca non vista abbastanza evidente una gomita di Bastoni ad inizio azione) che fa esplodere San Siro per il nuovo vantaggio nerazzurro. Non è finita perché, al minuto 99, il VAR concede un rigore al Verona. Si presenta dal dischetto Henry ed è clamorosamente palo……è festa nerazzurra!

Gli uomini di Inzaghi si laureano per la 18esima volta nella Storia CAMPIONI D’INVERNO! Congratulazioni a loro!

Nella gara delle 15.00,   successo in trasferta del Monza 2-3 sul campo del Frosinone. Primo tempo a senso unico, con il Monza avanti (0-2) grazie ai gol di Dany Mota e Carboni. Nella ripresa, il Frosinone entra in uno spirito diverso per cercare di riaprire il match, ma subisce il gol dello 0-3, per opera di un’autorete di Soulé. Nonostante tutto, subito dopo trova prima il gol con Harroui e poi ancora Soulé su rigore. Cerca invano il pareggio, ma il risultato non cambia più.

Nel pomeriggio, alle 18.00, un punto per uno e 1-1 il risultato finale, nella gara del Via del Mare. In vantaggio, nel primo tempo, il Lecce con Gendrey al 31° e pareggio nella ripresa, con il colpo di testa di Oristanio, al minuto 68.

Alle 20.45 vince in casa – successo che mancava da 6 turni – il Sassuolo 1-0 con gol di Pinamonti ad inizio gara (9 minuto) contro la Fiorentina. Nella ripresa tante occasioni sprecate dai Viola Beltran e Nzola, sotto porta non incisivi e anche un rigore sbagliato (parato da Consigli) a Bonaventura.

La giornata Calcistica prosegue, di Domenica, con la gara delle 12.30 dove il Milan si impone, con un netto 0-3, in casa dell’Empoli consolidando il suo terzo posto in Classifica. Per i rossoneri, gol di Loftus-Cheek al minuto 11; di Giroud su rigore al 31° e di Traoré all’88°.

Alle 15.00 va in scena la gara dello Stadio Olimpico Grande Torino dove, gli uomini di Juric, si impongo con un netto 3-0 contro il Napoli. Per i granata, in gol Sanabria al 43°, Vlasic al 52° e Buongiorno al 66esimo.

Per la statistica: Il Torino ha battuto il Napoli in Serie A, in casa per la prima volta, dal 1 Marzo 2015 (anche in quell’occasione 1-0) e non battevano il Napoli per 3-0, dal Settembre 1984!

Oltre la gara di Torino, sempre alle 15.00 in una gara divertente, vince – ed è al terzo successo consecutivo – la Lazio, sul campo dell’Udinese. Vantaggio biancoceleste nel primo tempo, con una punizione di Pellegrini; friulani che, al minuto 59 nella ripresa, agguantano il pari con Walace ma che passano nuovamente in svantaggio, grazie alla rete con un gran diagonale di Vecino, che fissa così nonostante gli assalti finali dei padroni di casa sul risultato di: Udinese-Lazio-1-2!

Per la statistica: Prima di Luca Pellegrini, l’ultimo difensore della Lazio a segnare su calcio di punizione, diretta in Serie A era stato Massimo Oddo, proprio contro l’Udinese a Novembre 2006.

Sempre 1-2 in trasferta alle 18.00, si impone la Juventus sul campo della Salernitana.

Vantaggio granata con Maggiore al minuto 39, nel primo tempo. Ripresa tutta di marca bianconera che, prima pareggia Iling-Junior al 65esimo e poi trova il gol vittoria di testa con Vlahovic, al primo minuto di recupero (91)!

Chiude la giornata la gara delle 20.45 dello Stadio Olimpico tra Roma e Atalanta. Gara intesa e piena di emozioni con l’1-1 finale, grazie al vantaggio di Koopmeiners di testa per gli uomini di Gasperini e pareggio di Dybala su rigore (concesso dal VAR per fallo di Ruggeri su Karsdorp) al 39esimo. Nella ripresa, si segnalano varie occasioni per entrambe le squadre, ma il risultato resta invariato. Per protese nel finale espulso Mourinho che salterà nuovamente la trasferta di Milano, come già capitato quest’anno per Inter-Roma, domenica prossima è in programma Milan-Roma!

 CLASSIFICA punti al termine del girone d’ANDATA:

Inter 48; Juventus 46; Milan 39; Fiorentina 33; Bologna 32; Atalanta e Lazio 30; Roma 29; Napoli 28; Torino 27; Monza 25; Genoa e Lecce 21; Sassuolo e Frosinone 19; Udinese 17; Cagliari 15; Verona 14; Empoli 13; Salernitana 12.

20° GIORNATA:

La prima di ritorno si apre con le 2 gare delle ore 15.00: il pareggio (0-0 con poche emozioni) nella gara del Ferraris tra Genoa e Torino e il successo in rimonta (2-1) del Napoli nel “derby campano” contro la Salernitana. Vantaggio ospite con Candreva al 29° e pareggio su rigore, di Politano, nel recupero del primo tempo (49°). Gol vittoria per l’importante successo azzurro di Rrhamani, bravo ad infilare il portiere avversario, proprio allo scadere (minuto 96)!

Alle 18.00 – dopo la beffa subita nella scorsa giornata – arriva la vittoria nella “zona salvezza”, importante in casa del Verona (2-1) sull’Empoli. Per gli scaligeri, a segno Duric-Ngonge. Per l’Empoli gol della “bandiera” di Zurkowski.

Alle 20.45, arriva invece la “manita” della Capolista Inter, in casa del Monza. Non c’è partita al Brianteo per i nerazzurri, doppiette di Calhanoglu 12° su rigore e 60°, Lautaro Martinez 14° e 84° su rigore, gol di Thuram all’88°. Al minuto 69, gol su rigore di Pessina per il Monza. Risultato finale: Monza-Inter-1-5!

La Domenica si apre alle 12.30 con il successo di misura 1-0, gol di Felipe Anderson della Lazio, in casa sul Lecce.

Alle 15.00 vittoria, in rimonta ed importante, per il Cagliari sul Bologna. 2-1 il risultato finale, grazie al vantaggio bolognese di Orsolini al 24° e ai gol di Petagna al 31° e all’autorete di Calafiori, al minuto 69 per i sardi.

Alle 18.00 gara intesa e spettacolare piena di cavolgimenti di fronte quella dello Stadio Franchi, fra la Fiorentina e l’Udinese. Vantaggio friulano con Lovric al 10° minuto del primo tempo, pareggiato dalla rete di Beltran, nella ripresa al 55°. Nuovo vantaggio ospite con Thauvin al 73°, con i Viola che riprendono il pari con un rigore di Nzola, a 3 minuti dalla fine (87°). Fiorentina-Udinese 2-2.

Alle 20.45, nel Big-match di giornata, arriva la vittoria convincente del Milan sulla Roma. 3-1 il risultato finale, grazie alle reti, nel primo tempo per il Milan di Adli all’11° e nella ripresa al 56° di Giroud. Sempre nella ripresa, al minuto 69, accorcia le distanze per la Roma Paredes, su rigore e Theo Hernandez, al minuto 84, chiude la gara ancora per il Milan. Per Mourinho squalificato – come sapete – arriva ad inizio settimana l’annuncio da parte della società dell’esonero. Panchina affidata ad un pezzo di Storia recente della Roma: Daniele De Rossi! Auguri ed in bocca al lupo Capitan Futuro…ora Allenatore!

Per la statistica: Il Milan è rimasto imbattuto in 12 delle ultime 13 partite contro la Roma in Serie A (sono 8 vittorie e 4 pareggi) ed è andato sempre a segno.

La giornata si chiude con i successi del Lunedì sera (5-0) dell’Atalanta in casa sul Frosinone (per i bergamaschi Koopmeiners 8 su rigore – Ederson 13° – De Ketelaere 14° – Zappacosta 83° e Holm 90°) e del Martedì sera 3-0 della Juventus sempre in casa 3-0 sul Sassuolo (doppietta di un “ritrovato” Vlahovic 15° e 37° e Chiesa all’89°).

21° GIORNATA:

Come abbiamo accennato in precedenza, la giornata in esame è priva di 4 gare:

BOLOGNA-FIORENTINA; INTER-ATALANTA; SASSUOLO-NAPOLI e TORINO-LAZIO.

Raccontiamo cosa è successo nelle gare disputate, partendo con la gara delle 18.00 del Sabato e dall’esordio con vittoria, di Daniele De Rossi sulla panchina della Roma.

Buona la prima dunque e soprattutto Buon primo tempo dei giallorossi che, con i gol di Lukaku al 19° e Pellegrini al 25°, indirizzano la gara. Nella ripresa, il Verona esce alla distanza e si vede annullare un gol VAR, sbaglia un rigore e realizza il gol della bandiera con Folorunsho. Finale sofferto per i giallorossi ma alla fine il tabellino recita: Roma-Verona-2-1.

Alle 20.45, in una gara divertente e rocambolesca, il Milan in trasferta riesce nel recupero ad avere la meglio sull’Udinese.

Il primo tempo si chiude 1-1, grazie alle reti di Loftus-Cheek al 31° e di Samardzic al 42°. Nella ripresa, vantaggio friulano con Thauvin al 62°, reazione Milan e pareggio di Jovic all’83°. Gol Vittoria nel recupero al minuto 93 di Okafor! Udinese-Milan-2-3.

La Domenica parte alle 12.30, con l’importante ritorno al successo in rimonta del Frosinone sul Cagliari. 3-1 il risultato finale grazie al vantaggio nel primo tempo dei sardi, con Sulemana al minuto 26 e alle reti, nella ripresa, per i canarini di Mazzitelli al 64°, Soulé al 75° e di Kaio Jorge al 96°.

Alle 15.00 torna al successo, grazie al cambio in cambio in panchina Nicola, nuovo allenatore ed uno strepitoso Zurkowski, autore di una tripletta: 13°, 38° e 73°, dell’Empoli in casa contro il Monza. Empoli-Monza-3-0.

Alle 18.00 arriva il successo, in rimonta, del Genoa in trasferta (1-2) a Salerno, contro la Salernitana. Vantaggio dei padroni di casa con Martegani, dopo 1 minuto e 27 secondi di gioco (gol più veloce segnato nella Serie A 2023/2024) raggiunti da Retegui al 13°. Gol vittoria dei Grifoni su rigore, concesso per un fallo di mano di Lovato al 58° di Gudmundsson.

Alle 20.45, al Via del Mare, arriva la 5 vittoria consecutiva, il primato momentaneo in Classifica da parte della Juventus. Primo tempo senza gol e 0-3 per i bianconeri nella ripresa, con Vlahovic assoluto protagonista, autore di una doppietta al minuto 59 e 68. Il terzo gol porta la firma di Bremer all’85°.

Per la statistica: Massimiliano Allegri è il secondo allenatore della Storia della Juventus, dopo Giovanni Trapattoni, a raggiungere il traguardo delle 200 Vittorie in Serie A.

Era da Febbraio 2019 e c’era sempre Allegri in panchina, che la Juventus non vinceva 2 gare in Campionato con uno scarto di 3 gol.

CLASSIFICA PUNTI dopo 21 giornate

52: JUVENTUS
51*: INTER
45: MILAN
34*: FIORENTINA
33*: ATALANTA
33*: LAZIO
32: ROMA
32*: BOLOGNA
31*: NAPOLI
28*: TORINO
25: GENOA
25: MONZA
22: FROSINONE
21: LECCE
19*: SASSUOLO
18: UDINESE
18: CAGLIARI
17: VERONA
16: EMPOLI
12: SALERNITANA

*una gara in meno

In testa alla Classifica dei marcatori al termine della 21a giornata: c’è con 18 GOL (2 Rigori) LAUTARO MARTINEZ (INTER)

Il girone d’andata è finito…ed è appena cominciato il girone di ritorno…il cammino è ancora lungo verso l’ambito traguardo! Il Mio Sempre…Buon Campionato a Tutti!!!

INTERSUPER8

La Supercoppa Italiana 2023 (per ragioni di sponsorizzazione) denominata EA SPORTS FC Supercup, è alla Sua 36a edizione e si disputa, dal 18 al 22 Gennaio 2024, in Arabia Saudita.

Prima Edizione con il nuovo formato della Final Four che prevede le gare di SemiFinale e Finale.

Viene disputata dal: Napoli Campione d’Italia 2022/2023; Lazio Seconda Classificata Campionato 2022/2023; Inter Vincitore Coppa Italia 2022/2023; Fiorentina Finalista Coppa Italia 2022/2023.

L’Inter si aggiudica la Supercoppa Italiana 2023, battendo in Finale 0-1 con gol al 91° minuto di Lautaro Martinez, il Napoli.

Per i nerazzurri è il successo numero 8 nella manifestazione, il terzo consecutivo dopo quelli del 2021 e 2022.

Per Simone Inzaghi è il successo numero 5 (Record) nella manifestazione.

La Formazione dell’Inter vincitrice della Coppa: Modulo (3-5-2): SOMMER – PAVARD, ACERBI, DE VRIJ – DARMIAN, BARELLA, CALHANOGLU, MKHITARIAN, DIMARCO – LAURATO MARTINEZ, THURAM.

Panchina: AUDERO, DI GENNARO – CARLOS AUGUSTO, BISSECK, STABILE, STANKOVIC, A.BASTONI – DUMFRIES, SENSI, KLAASSEN, FRATTESI BUCHANAN, ASLANI – ARNAUTOVIC, SANCHEZ.

SEMIFINALI:

NAPOLI-FIORENTINA-3-0 (Simeone 22°, Zerbin 84° e 86° minuto)
INTER-LAZIO-3-0 (Thuram 17°, Calhanoglu su rigore 50° e Frattesi 87° minuto)

FINALE:

NAPOLI-INTER-0-1 (Lautaro Martinez 91° minuto).

IN RICORDO DI…

Chiudo ricordando con molta tristezza, come giusto che sia, che il mondo del Calcio piange la scomparsa di uno dei migliori giocatori italiani di tutti i tempi e uno degli attaccanti più forti della Storia del Calcio. All’età di 79 anni, per un arresto cardiaco, se ne va, il 22 Gennaio 2024, Rombo di Tuono, LUIGI detto GIGI RIVA.

Miglior marcatore nella Storia della Nazionale Italiana: 35 gol in 42 presenze. Campione d’Europa con l’Italia nel 1968.

Simbolo ed Icona di una Terra la Sardegna e di una Squadra il Cagliari (fino alla Sua Morte Presidente Onorario) che con Lui conquista lo Storico e per ora Unico Scudetto nella Stagione 1969-1970. Miglior marcatore assoluto nella Storia del Cagliari: 208 gol in 378 presenze. Miglior marcatore in Serie A nella Storia del Cagliari, 156 gol in 289 presenze. Riposa in Pace.

Marco Migliorini

Articoli Correlati

La partenza dei MONDIALI!

Redazione

Tradizione: generatrice di equilibrio

Redazione

Il Panettone

Redazione