11.8 C
Roma
20/04/2024
Rubriche Sport

INTER in fuga! La Stagione Calcistica 2023-2024 è sempre più a forti tinte nerazzurre!

Gli uomini di Simone Inzaghi al termine della 26esima portano a 9 punti vantaggio sulla seconda la Juventus e ben 13 punti sulla terza il Milan.

Nel nostro racconto ora cosa è successo – come al solito – giornata per giornata, dalla 22esima alla 26esima.

22° GIORNATA

Venerdì sera alle 20.45, la gara della Unipol Domus di Cagliari tra i padroni di casa – che prima della partita omaggiano il loro simbolo Gigi Riva scomparso in settimana – e il Torino. Con un buon primo tempo i granata si impongono (1-2) grazie ai gol di Zapata al 23° e Ricci al 48°. Nella ripresa per i rossoblu, segna Viola al 77esimo.

Sabato, ore 15.00, il successo dell’Atalanta in casa, 2-0 sull’Udinese (anche qui la differenza la fa il primo tempo dei bergamaschi e un’ottimo De Ketelaere autore di 2 assist per i gol di Miranchuk al 33° e Scamacca al 46°). Nella ripresa, friulani poco incisivi sotto porta e risultato invariato. Alle 18.00 l’Empoli ferma sul pareggio (1-1) la Juventus a Torino. Il primo episodio determinante è l’espulsione diretta di Milik, al 18° del primo tempo, brutta entrata su Cerri. Nella ripresa, i bianconeri vanno in vantaggio con Vlahovic al 50° ma vengono raggiunti, al 70°, da un tiro dal limite dell’area di Baldanzi. Vani gli attacchi bianconeri, nel finale. Ottimo punto per gli uomini di Nicola.

Per la statistica: Dusan Vlahovic ha segnato 6 gol in campionato nel mese di Gennaio 2024. Nella storia della Juventus, soltanto Cristiano Ronaldo ha realizzato più marcature in Serie A a Gennaio: 7 nel 2020.

Il sabato calcistico si chiude alle 20.45, gara divertente tra il Milan e il Bologna. 2-2 il risultato finale. Ai rossoneri non basta una doppietta di Loftus-Cheek (45° e 83°); per i rossoblu, a segno Zirkzee al 29° e Orsolini su rigore, in pieno recupero, 92°! Per la cronaca, due rigori concessi da Massa per i rossoneri e sbagliati da Giroud e Theo Hernandez.

La Domenica calcistica si apre, alle 12.30, con la vittoria in rimonta in casa, del Genoa sul Lecce. 2-1 il risultato con i giallorossi in vantaggio nel primo tempo con Kristovic al minuto 31 (prima sbaglia un rigore al minuto 18). Nella ripresa, prima Retegui e poi Ekuban, danno il successo al Grifone! Alle 15.00 1-1 tra Verona e Frosinone con i gol di Suslov per il Verona su rigore nel recupero del primo tempo (48°) e pareggio nella ripresa dei ciociari, con Kaio Jorge al 58°. Successo 1-0 in casa del Monza sul Sassuolo. A segno Colpani al 31esimo del primo tempo.

Alle 18.00 all’Olimpico poche emozioni, gara bloccata e 0-0 finale tra Lazio e Napoli. Alle 20.45 si chiude la Domenica con il successo di misura 0-1 (con il gol del “solito” Lautaro Martinez) dell’Inter sul campo della Fiorentina. Per i Viola un rigore sbagliato da Nico Gonzalez.

La giornata si chiude di Lunedì alle 20.45 con la seconda vittoria consecutiva della Roma di De Rossi, anche questa, con il risultato di 1-2 sul campo della Salernitana. Succede tutto nella ripresa: Gol giallorossi di Dybala e Pellegrini 51° e 66°. Kastanos per la Salernitana al 70°.

23° GIORNATA:

Venerdì alle 20.45 succede di tutto, al Via del Mare, tra Lecce e Fiorentina. Un primo tempo che si sblocca, dopo 11 minuti, grazie al gol di Oudin. Nella ripresa, esce la Fiorentina: Mandragora, appena entrato, segna il gol del pareggio minuto 50, Beltran poi è bravo a sfruttare un errore in fase di costruzione del portiere Falcone e realizza il sorpasso! 1-2 Fiorentina. Finita…..Al 90′ il Lecce ci crede ancora e la ribalta! Piccoli proprio al 90 e Dorgu, (primo gol in questa stagione) al minuto 92 fa esplodere il Via del Mare per il 3-2 Lecce!!

Il sabato calcistico si apre con le gare delle 15.00 e un doppio 0-0 tra Empoli-Genoa e Udinese-Monza.

Alle 18.00 i rossoneri che non brillano, soffrono ma – grazie ai cambi e un po’ di fortuna – riescono a ribaltare il risultato e portare a casa i tre punti. Frosinone-Milan 2-3 Vantaggio Milan con Giroud al 17° e pareggio su rigore al 24°, per il Frosinone con Soulé. I ciociari si illudono con Mazzitelli al 65°, che beffa un sorpreso Maignan, Gabbia pareggia su azione d’angolo al 72°, Jovic entra dalla panchina e decide il risultato, con un gol da rapace dopo una carambola in area, all’81°.

Alle 20.45, successo in casa del Bologna, 4-2 nel “derby emiliano” contro il Sassuolo. Vantaggio Sassuolo con Thorstvedt al 13°, pareggio Bologna con l’autogol di Viti al 24°; nuovo sorpasso Sassuolo con Volpato al 34°. Nella ripresa il Bologna, grazie ai gol di Fabbian (73°), Ferguson (83°) e Saelemaekers (86°) ottiene i 3 punti!

La Domenica si apre alle 12.30 con lo 0-0 e un punto a testa tra Torino e Salernitana. Alle 15.00, successo in rimonta in casa del Napoli 2-1 sul Verona. Coppola per il Verona “gela il Maradona” al 72° ma, prima un autogol di Dawidowicz al 79° (propiziato da Ngonge) e Kvaratskhelia a 3 minuti dalla fine (87°), portano il successo azzurro!

Per la statistica: Il Napoli – con Rudi Garcia nel girone di andata e con Mazzarri in quello di ritorno – ha vinto entrambe le sfide stagionali contro il Verona in Serie A, per la prima volta dal campionato 2019/20. Anche in quell’occasione sotto la guida di due allenatori diversi: Carlo Ancelotti e Gennaro Gattuso.

Alle 18.00 “netto successo” dell’Atalanta 3-1 sulla Lazio. Per i bergamaschi a segno Pulisic al 16° e doppietta di un’ottimo De Ketelaere al 43° su rigore e al 76°. Gol della “bandiera biancoceleste” di Immobile all’84°.

Alle 20.45 al Meazza di Milano nella gara più importante della giornata, arriva il successo, importante in chiave Scudetto, dell’Inter che batte 1-0 la Juventus e allunga in classifica. Il risultato si sblocca al 37°, autorete di Gatti. Ripresa densa di emozioni. Palo di Calhanoglu al 57°, Szczesny evita due volte il raddoppio salvando su Barella e Arnautovic. Anche i bianconeri ci provano con Kostic e Vlahovic, ma risultato non cambia.

Per la statistica: L’Inter ha vinto tutte le prime 6 gare disputate nel 2024. Tra tutte le competizioni, i nerazzurri hanno ottenuto 6 successi nelle prime 6 partite, in un singolo anno solare per la 3 volta nella Sua Storia (dal 1929/30) dopo il 2007 e il 1943.

La giornata si chiude di Lunedì alle 20.45 con la terza vittoria consecutiva della Roma di De Rossi, con il 4-0 sul Cagliari. Due gol per tempo. Nel primo tempo ci pensano subito (dopo 1 minuto) Pellegrini, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e Dybala, al 23esimo dopo una bella azione manovrata (assist dello stesso Pellegrini). Nella ripresa, precisamente al 51°, arriva la doppietta di Dybala, che trasforma su rigore. Al 59°, arriva il primo gol in Serie A per Huijsen, che colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Per la statistica: Lorenzo Pellegrini segna dopo 1’01”. E’ il gol più veloce di questa Stagione! Per la Roma è la rete più veloce dall’inizio di una gara di Serie A dal gol di Abraham, il 20 marzo 2022 contro la Lazio (57″). Per la statistica: il Cagliari non vince da 17 trasferte (5 pareggi 12 sconfitte) di Serie A (non fa peggio dalla striscia di 22 partite consecutive tra marzo 2013 e aprile 2014).

24° GIORNATA:

Si apre il venerdì alle 20.45 con il successo, in trasferta nello scontro salvezza, dell’Empoli 1-3 sul campo della Salernitana. Empoli avanti al 23° con un’autorete di Zanoli. La squadra di Inzaghi trova il gol del pareggio al 69° con un colpo di testa di Weissman. Toscani avanti nel finale di gara: Fazzini si guadagna un calcio di rigore, trasformato da Niang al minuto 88. Cancellieri in contropiede (assist di Niang) chiude i conti al 94°.

Il sabato si apre alle 15.00 con il ritorno al successo della Lazio (1-3) espugnando Cagliari. Biancocelesti in vantaggio grazie all’autorete di Deiola, al minuto 26. Nella ripresa raddoppia Immobile al 49° (200 GOL in A!) Due minuti dopo, riapre Gaetano ma Felipe Anderson, al 65°, chiude la gara.

Alle 18.00, allo Stadio Olimpico di Roma, c’è Roma-Inter. Bella gara e successo dell’Inter 2-4! Nerazzurri in vantaggio con Acerbi, che al minuto 17 beffa Rui Patricio con colpo di testa preciso. La Roma risponde subito e al 28° trova la via del pari con altro colpo di testa di Gianluca Mancini. Al 44° arriva la rete di El Shaarawy e il primo tempo si chiude 2-1 per i giallorossi. Nella ripresa, esce l’Inter al minuto 49 è Marcus Thuram a siglare il 2-2 con la complicità dell’assist di Darmian. Inter che non si accontenta e nonostante le varie occasioni giallorosse, al minuto 56 Mkhitaryan serve sul primo palo Thuram, sulla traiettoria interviene Angelino che nel tentativo di anticiparlo insacca la sfera nella propria porta 2-3. La Roma non molla, infatti al 70°, si presenta una colossale occasione per Lukaku, che a tu-per-tu con Sommer sceglie la via del dribbling, ma il portiere non si fa sorprendere. Al 93° arriva il 4 gol nerazzurro con Bastoni. Bravi e Vincenti Loro e Buona Roma nel primo tempo! Il Sabato si chiude con l’1-1 (tutto nei primi 10 minuti di gioco) tra il Sassuolo e il Torino. In gol: 5 minuto Pinamonti e al 9 minuto Zapata. La Domenica comincia alle 12.30 con la vittoria con cinquina della Fiorentina sul Frosinone. 5-1 il risultato.

In gol per Viola nel primo tempo: Belotti al 16 minuto (primo gol in Viola per il “Gallo”), Ikone al 19° e Martinez Quarta al 43°.

Nella ripresa ancora Nico Gonzalez al 53° e Barak all’85°. Gol della bandiera per il Frosinone di Mazzitelli al 66°.

Alle ore 15.00 va in scena lo 0-0 tra Monza e Verona e il netto successo interno, con 2 gol per tempo, del Bologna sul Lecce. 4-0 dunque per gli uomini di Thiago Motta a segno: Beukema al quinto minuto; doppietta di Orsolini al 27° e al 49° e per chiudere Odgaard all’82°.

Per la statistica: Il Bologna ha vinto 9 delle prime 12 partite in casa, in una singola Stagione di Serie A per la prima volta dal Campionato 1972/1973. (In quell’anno in Campionato arrivò settimo).

Alle 18.00 arriva un altro successo netto, questa volta in trasferta, dell’Atalanta (1-4) sul campo del Genoa. Belli i gol nerazzurri di De Ketelaere al 22° e di Koopmeiners al 55°, nel mezzo il gol di Malinovskyj al 51°. Il VAR annulla un rete a Scalvini e, in pieno recupero (100esimo e 103esimo!!), ancora i nerazzurri a segno con Zappacosta (ex della gara) e El Bilal Touré al suo esordio stagionale, dopo il grave infortunio.

Per la statistica: L’Atalanta ha vinto 4 partite di seguito in Serie A per la prima volta da Novembre-Dicembre 2021.In quell’occasione arrivò a 6! Teun Koopmeiners (Atalanta) è il centrocampista insieme a Hakan Calhanoglu che ha realizzato più gol in trasferta in Serie A: 5!

Alle 20.45, al Meazza di Milano, va in scena un “Grande Classico”: MILAN-NAPOLI. La gara viene risolta da un gol Theo Hernandez, su un’invenzione di Leao! La giornata si chiude di Lunedì all’Allianz Stadium, dove arriva la sorpresa! Al 25° Giannetti infila Szczesny e dà il successo. 0-1 all’Udinese sulla Juventus! Prima sconfitta in Campionato per i bianconeri e l’Inter ringrazia.

Per la statistica: L’Udinese batte la Juventus a Torino, per la prima volta dal Luglio 2020!

25° GIORNATA:

Venerdì, successo in casa del Torino 2-0 sul Lecce. Per i granata a segno nella ripresa Bellanova al 50° e Zapata all’81°. Dopo il poker rifilato alla Roma nella giornata precedente, l’Inter serve un altro poker, alla Salernitana. Ottimo primo tempo e gara chiusa dai nerazzurri, in gol con l’uno-due firmato Thuram al 17°, Lautaro Martinez al 19°. Terza rete di Dumfries al 40°. Nella ripresa, al 90° segna Arnautovic.

Il Sabato si apre con il pareggio 1-1 del Napoli con il Genoa. Due occasioni per parte nel primo tempo e rossoblù in vantaggio con Frendrup all’inizio della ripresa e pareggio (con sconfitta evitata) da Ngonge al 90°. Napoli tra i fischi del Maradona e questo pareggio costa la panchina a Walter Mazzarri.

Per la statistica: nelle ultime 2 Stagioni Calcistiche di Serie A, Giovanni Di Lorenzo (Napoli) è il difensore che ha servito più assist in Serie A: 9! Il Genoa è rimasto imbattuto nelle prime 4 trasferte di un anno solare in serie A per la prima volta da quando ci sono i 3 punti a vittoria! (L’ultima volta risale alla Stagione 1993/1994).

Alle 18.00 nuovo pareggio – in una bella gara – questa volta tra Verona e Juventus. 2-2 il risultato finale grazie al vantaggio veronese con Folorunsho al minuto 11 pareggiato dal rigore di Vlahovic al 28°. Nuovo vantaggio gialloblù di Noslin nella ripresa al 52° e nuovo pareggio di Rabiot tre minuti più tardi (55°).

Per la statistica: era dall’Aprile 2023 che la Juventus non infilava una serie di 4 partite senza vittorie in Serie A!

In serata, alle 20.45, gara senza storia e netto successo 3-0 in casa dell’Atalanta sul Sassuolo. Per i nerazzurri, a segno Pasalic al 22°, Koopmeiners (sempre più leader) al 58° e Bakker al 75°. Alle 12.30 di Domenica, il sorprendente Bologna – ma ormai non fa più notizia – va a vincere sul campo della Lazio. Partita divertente e 1-2 il risultato finale con i biancocelesti in vantaggio con Isakseen al 18°, raggiunti da El Azzouri al minuto 39. Nella ripresa gol da tre punti di Zirkzee al minuto 78!

Per la statistica: il Bologna ha ottenuto 45 punti in 25 gare di Campionato in Serie A per la prima volta nell’era dei 3 punti a vittoria (dal 1994/95). Congratulazioni!

Nelle gare delle 15.00, arrivano 2 pareggi per 1-1! Quello nel “derby toscano” tra l’Empoli e la Fiorentina. Al vantaggio i Viola nel primo tempo, con Beltran al 29°, risponde Niang, su rigore al 56°; e tra Udinese e Cagliari, dove succede tutto nel primo tempo, dove i padroni di casa friulani vanno in vantaggio con Zemura al 14° e vengono raggiunti, al 44°, dal Cagliari con Gaetano al secondo gol consentivo, dopo quello segnato alla Lazio nel turno precedente.

Alle 18.00, la Roma di De Rossi riprende la Sua marcia, battendo in trasferta il Frosinone. 0-3 il risultato finale grazie alla prima rete (gol capolavoro) in Campionato di Huijsen, al 38° del primo tempo, Azmoun al 71° e Paredes all’81° su rigore nella ripresa.

Alle 20.45 la giornata si chiude all’U-Power Stadium con la vittoria del Monza padrone di casa 4-2 contro un Milan irriconoscibile condizionato – va detto – dall’inferiotà numerica per l’espulsione al 52° minuto di Jovic. Brianzoli già avanti al termine del primo tempo 2-0 grazie a Pessina su rigore al 45esimo e Dany Mota nel recupero al 51°. Arriva come dicevamo l’espulsione di Jovic ma il Milan combatte e prima accorcia con Giroud al 64° e poi pareggia al minuto 88 con Pulisic. Finita….. No! Ecco di nuovo il Monza che, prima ripassa in vantaggio con Bondo al 90° e poi la chiude con il gol dell’ex Colombo.

26° GIORNATA:

Si apre il Venerdì, con il successo 2-0 in casa del Bologna sul Verona. Un gol per tempo per i rossoblu che vanno a segno, con Fabbian al 27° del primo tempo e chiudono la gara – mai in discussione – con Freuler al 65°. Nel finale si segnala Skorupski per una gran parata su Henry. Bologna quarto in Classifica!

Il Sabato alle 15.00, la vittoria in trasferta dell’Empoli 2-3 sul campo di un Sassuolo, ora seriamente invischiato nella lotta per non retrocedere. Altalena di emozioni al Mapei Stadium, con i toscani in vantaggio con Luperto all’11esimo del primo tempo. Nella ripresa arriva il pareggio del Sassuolo, grazie al rigore trasformato da Pinamonti al 54°. Altro rigore, segnato al 64° e nuovo vantaggio per l’Empoli, con Niang. Ancora pari Sassuolo al 77° con Ferrari. Ma all’ultimo minuto di recupero (94°) il colpo di Simone Bastoni dà il successo agli uomini di Nicola!

Alle 18.00, altra vittoria in trasferta del Monza 0-2 sul campo della Salernitana. Succede tutto in 5 minuti del secondo tempo, tra il 78° e l’83°, decisivi per il successo dei brianzoli. Prima Daniel Maldini e poi Pessina gli autori dei gol!

Alle 20.45 basta un tempo – in questo caso il primo – al Genoa per avere la meglio sull’Udinese. 2-0 il risultato con gol di Retegui al 36° e di Bani al 40°. Nella ripresa, al 48°, l’espulsione di Kristensen ferma le eventuali velleità di rimonta, da parte dei friulani.

Per la statistica: il Genoa non batteva l’Udinese in Serie A dal 21/02/2016, con il risultato di 2-1 e con Gasperini in panchina. (13 gare senza successo da allora).

La Domenica calcistica si apre con la gara di Torino delle 12.30, il “pirotecnico” 3-2 della Juventus contro il Frosinone. Bianconeri subito in vantaggio (3°) con Vlahovic. Pareggio e sorpasso ciociaro ad opera di Cheddira al 14° e Brescianini al 27°. La paura bianconera dura poco perché ancora Vlahovic (splendida forma il centravanti bianconero) firma il 2-2! Nella ripresa la Juventus carica a testa bassa ma il Frosinone sembra reggere e, anzi, sfiora il nuovo vantaggio. Sembra un pareggio ma, all’ultimo minuto di recupero (95esimo) Rugani, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è bravissimo a sfruttare una palla, spizzata sul secondo palo da Vlahovic ed infilare, così, il portiere ciociaro e consegnare l’importante e ormai insperato successo ai bianconeri!

Per la statistica: Vlahovic (Juventus) è il giocatore che ha segnato più gol nei maggiori 5 Campionati Europei dall’inizio del 2024: 9 gol in 7 presenze in Campionato.

Nella gara delle 15.00 arriva l’1-1 tra il Cagliari e il Napoli. Il pareggio sardo arriva anche questo nei minuti di recupero (96°), con Luvumbo dopo il vantaggio firmato dal ritorno al gol di Osimhen.

Alle 18.00, nella gara del “Via del Mare”, è di nuovo “poker servito” per l’Inter contro il Lecce. Altra vittoria netta per i nerazzurri e lo 0-4 è firmato da Lautaro Martinez autore di una doppietta (15° e 56°); Frattesi al 54° e De Vrij al 67°.

Per la statistica: Lautaro Martinez, con la doppietta di oggi, giunge a quota 101 gol in Serie A e le 100 reti sono state segnate prima di compiere i 27 anni! con l’Inter c’erano riusciti in precedenza Giuseppe Meazza e Mauro Icardi.

Sempre Lautaro Martinez è il 9° giocatore in tripla cifra con la maglia dell’Inter nel massimo Campionato. (Chiristian Vieri nel mirino a quota 103).

Alle 20.45 la gara più importante di giornata, al Meazza di Milano, tra Milan e Atalanta. Tutto nel primo tempo con il vantaggio di Rafael Leao dopo 3 minuti e pareggio di Koopmeiners su rigore, al 42°. Milan poco incisivo e Atalanta poco brillante: Milan-Atalanta-1-1!

La giornata si chiude il lunedì con le ultime due gare: alle 18.30, allo Stadio Olimpico, va in scena letteralmente il “Dybala show”! La partita è Roma-Torino. Nel primo tempo arriva il vantaggio romanista al 42°, con un calcio di rigore trasformato dall’argentino. 2 minuti più tardi arriva, sull’asse Bellanova-Zapata, il pareggio granata. Nella ripresa, però, ancora Dybala al 57° con un tiro a giro da fuori area, “illumina” l’Olimpico e riporta la Roma avanti. Tutti in piedi……ma non è finita perché al minuto 69 grazie all’assist perfetto di Lukaku segna ancora e sono 3…..Pallone a casa per Lui ed uno regalato alla Curva! A due minuti dalla fine, un tiro cross di Ricci sbatte sulla gamba di Huijsen e finisce in rete. Risultato finale 3-2!

Per la statistica: Paulo Dybala è alla prima tripletta in Serie A con la maglia della Roma. L’ultimo ad averla realizzata è stato Mohamed Salah, nel Novembre 2016 sempre all’Olimpico contro il Bologna. Paulo Dybala insieme a Mauro Icardi è al quarto posto in Serie A tra i migliori marcatori argentini con 121 gol!

Alle 20.45 la Fiorentina vince, in rimonta in casa contro la Lazio, nonostante l’ottimo primo tempo dei biancocelesti. Vanno in vantaggio gli uomini di Sarri grazie a Luis Alberto al 45°. Nella ripresa, ecco al 61°, il pareggio di Kayode e dopo, il rigore sbagliato (palo colpito) da Nico Gonzalez, arriva il sorpasso al 69°, firmato da Bonaventura. Fiorentina-Lazio-2-1!

NEI RECUPERI DELLA 21° GIORNATA

Bologna-Fiorentina-2-0 Ottimo risultato per il Bologna, in gol con Orsolini al 12° e Odgaard al 95°.

Torino-Lazio-0-2 Importante successo laziale, con i gol nella ripresa con Guendouzi al 50° e Cataldi al 56°. Per i biancocelesti espulsione per il difensore Gila al 79°.

CLASSIFICA PUNTI dopo 26° giornate:

INTER 66*
JUVENTUS 57
MILAN 53
BOLOGNA 48
ATALANTA 46*
ROMA 44
FIORENTINA 41
LAZIO 40
NAPOLI 37*
TORINO 36
MONZA 36
GENOA 33
EMPOLI 25
LECCE 24
UDINESE 23
FROSINONE 23
SASSUOLO 20*
VERONA 20
CAGLIARI 20
SALERNITANA 13

*UNA GARA IN MENO

In testa alla Classifica dei marcatori al termine della 26° giornata c’è con:

22 GOL (2 Rigori) LAUTARO MARTINEZ (INTER) 

Riprendiamo il “titolo” dicendo INTER in fuga… sarà decisiva?
Buon proseguimento e divertiamoci ancora… Buon Campionato a Tutti!!

Marco Migliorini

Articoli Correlati

ThaSupreme

Redazione

Giancarlo Giannini

Redazione

La musica è bella perché è varia

Redazione