-9.6 C
Roma
03/02/2023
Rubriche Sport

La partenza dei MONDIALI!

Finalmente sono partiti i tanto discussi (lo diciamo e sappiamo), senza la Nostra Amata Nazionale di Calcio Italiana, Campionati Mondiali di calcio 2022 (o Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022).

La manifestazione iridata si svolge, per la prima volta nella Storia dei Mondiali, in Qatar e non viene disputata nei mesi di Giugno e Luglio, come da tradizione, ma dal 20 Novembre 2022 al 18 Dicembre 2022. È l’ultima edizione del Torneo a prevedere la partecipazione di 32 nazionali, poiché dal 2026 il mondiale verrà esteso a 48 squadre.

La Nazionale Campione del Mondo in carica, come tutti sappiamo è la Francia, dopo aver vinto i precedenti Campionati Mondiali per 4-2 contro la Croazia.

Il 24 Febbraio 2022 la FIFA e l’UEFA – vista l’invasione russa dell’Ucraina – escludono da tutte le competizioni calcistiche Internazionali, compreso il Mondiale, la Nazionale Russa (giusto ricordarlo). Come dicevamo, 32 squadre con la Fase a gironi che è composta da 8 gruppi (A-B-C-D-E-F-G-H) da 4 squadre.

Si qualificano alla fase ad eliminazione diretta, come al solito gara unica e in caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari eventuali Tempi Supplementari e Calci di rigore, le prime due Nazionali di ogni raggruppamento.

Gruppo A:
QATAR – PAESI BASSI – ECUADOR – SENEGAL

Gruppo B:
INGHILTERRA – GALLES – STATI UNITI – IRAN

Gruppo C:
ARGENTINA – ARABIA SAUDITA – MESSICO – POLONIA

Gruppo D:
FRANCIA – AUSTRALIA – DANIMARCA – TUNISIA

Gruppo E:
SPAGNA – COSTA RICA – GERMANIA – GIAPPONE

Gruppo F:
BELGIO – CANADA – MAROCCO – CROAZIA

Gruppo G:
BRASILE – SERBIA – SVIZZERA – CAMERUN

Gruppo H:
PORTOGALLO – GHANA – URUGUAY – COREA DEL SUD

Alle ore 15.30 del 20 Novembre 2022 allo stadio Al Bayt, si parte la cerimonia inaugurale di apertura di Qatar 2022, che è creata dall’italiano Marco Balich, con la Fifa che ci tiene a dire che questa cerimonia è “un raduno per tutta l’umanità e serve per colmare le differenze tra le persone favorendone il rispetto e l’inclusione”.

Da ricordare l’inizio dove l’attore americano Morgan Freeman, al centro dello Stadio, comincia un dialogo con ragazzo famoso qatariota disabile, con il pubblico che ascolta in silenzio e centinaia di piccole luci accese sulle tribune. Successivamente, canti, coreografie e portate, dagli sbandieratori della Federazione Italiana, arrivano le bandiere di tutte le 32 squadre partecipanti. Ogni squadra viene evocata da un canto o da un coro dei personaggi in scena e gruppi di tifosi, della squadra chiamata in causa, salutano esultando sulle tribune. Poi, al centro del campo, arrivano tutte le mascotte delle passate edizioni dei Mondiali di Calcio, fra cui il Nostro Ciao di Italia ’90.

Il cantante sudcoreano Jungkook e il qatarino Fahad Al Kubaisi, hanno intonato insieme l’inno di Qatar 2022, “La’eeb“, parola che indica “il giocatore” in arabo.

Finalmente il giorno che tutti aspettavamo è arrivato, abbiamo lavorato duramente per allestire un Torneo di successo: così l’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani, in discorso dove dice anche di mettere da parte le divisioni, dando ufficialmente il Benvenuto alla Coppa del Mondo e aprendo ufficialmente i mondiali 2022.

La cronaca calcistica dice che nella gara inaugurale del Torneo per il Gruppo A Fase a gironi, ci sono “2 Prime Volte” nella Storia dei Mondiali di calcio:

  • la Nazionale ospitante i padroni di casa del Qatar perde la gara d’esordio, venendo sconfitta per 2-0 dall’Ecuador;
  • l’Equador vince, con il primo gol della gara segnato su calcio di rigore.

Entrambe le reti nel primo tempo, dall’assoluto protagonista Enner Valencia che, prima di segnare (su rigore e di testa) si vede anche annullare un gol per fuorigioco. I sudamericana in controllo della gara nella ripresa e padroni casa davvero inconsistenti.

Ringrazio tutti e… purtroppo senza l’Italia vinca il migliore Buon Mondiale!

Marco Migliorini

Articoli Correlati

Italia vicino

Redazione

Racconti da San Pietroburgo

Redazione

UEFA EURO 2020 ABBIAMO VINTO NOI!

Redazione