9.1 C
Roma
08/12/2022
Rubriche Sport

L’ITALIA FEMMINILE AI CAMPIONATI EUROPEI 2022

Lo scorso anno ci sono stati i Campionati Europei di Calcio maschili; quest’anno tocca alle Nostre Azzurre!

Come quelli maschili rinviati di un anno a causa della pandemia da COVID-19 – dovevano disputarsi nel 2021– e anche del rinvio dell’edizione XXXII dei Giochi Olimpici per evitare sovrapposizioni l’UEFA decide che la 13esima edizione del Campionato Europeo di Calcio Femminile che si gioca in Inghilterra dal 06 al 13 Luglio 2022 con 16 Nazionali partecipanti.

Per via della guerra Russo-Ucraina l’UEFA il 28 Febbraio 2022 sospende le squadre sportive Russe dalle competizioni internazionali e successivamente il 2 Maggio esclude la Russia dalla competizione assegnando alla nazionale femminile del Portogallo il posto lasciato.

Il Torneo si articola con una Fase a girone: 4 Gruppi A-B-C-D composti da 4 squadre che si affronteranno. Passano alla fase successiva (eliminazione diretta) Quarti di Finale le prime 2 classificate di ciascuno dei 4 Gruppi.

GRUPPO A: INGHILTERRA – AUSTRIA – NORVEGIA – IRLANDA DEL NORD

GRUPPO B: GERMANIA – SPAGNA – FINLANDIA – DANIMARCA

GRUPPO C: PORTOGALLO – SVIZZERA – PAESI BASSI – SVEZIA

GRUPPO D: FRANCIA – ISLANDA – BELGIO – ITALIA

Dunque la Nostra Nazionale Italiana, guidata in panchina da Milena Bertolini fa parte come detto del Gruppo D.

La rosa delle 23 convocate: PORTIERI: 1 Laura Giuliani, 12 Katia Schroffenegger, 22 Francesca Durante. DIFENSORI: 2 Valentina Bergamaschi, 3 Sara Gama (Capitano), 5 Elena Linari, 13 Elisa Bartoli, 15 Maria Luisa Filangeri, 16 Lucia Di Guglielmo, 17 Lisa Boattin, 23 Martina Lenzini. CENTROCAMPISTI: 4 Aurora Galli, 6 Manuela Giugliano, 7 Flaminia Simonetti, 8 Martina Rosucci, 18 Arianna Caruso, 21 Valentina Cernoia. ATTACCANTI: 9 Daniela Sabatino, 10 Cristiana Girelli, 11 Barbara Bonansea, 14 Agnese Bonfantini, 19 Valentina Giacinti, 20 Martina Piemonte.

Un grosso e sentito in bocca al lupo a loro!! GIRL POWER!!!

Raccontiamo ora il loro cammino.

La gara d’esordio: Esordio amarissimo.

10 Luglio 2022: FRANCIA – ITALIA – 5-1 (9° Geyoro; 12° Katoto; 38° Cascarino; 40°e 45° Geyoro; 76° Piemonte)

Debutto della Nostra Nazionale contro la Francia nell’Europeo Femminile.

La Formazione scelta dal Commissario Tecnico Bertolini è la seguente: modulo 4-3-3 con Giuliani in Porta; Bartoli-Linari-Gama-Boattin in Difesa; Galli-Giuliano-Caruso a Centrocampo e Bergamaschi-Girelli-Bonansea in Attacco.

Da registrare la defezione di Valentina Cernoia causa Covid.

Squadre in campo Inni nazionali e si parte!!

Pronti via e dopo un inizio aggressivo della Francia e un miracolo del portiere francese su Bonansea ecco al minuto 9 il vantaggio transalpino 1-0 con Geyoro lesta ad approfittare di una respinta del Capitano Gama. Passano 4 minuti ed è 2-0 Francia con un tiro facile di Katoto dopo una palla non trattenuta dal portiere Giuliani. Come inizio “non c’è male” la Francia domina e l’Italia fatica a prendere le misure. Palo al 17esimo di Katoto e al minuto numero 37 arriva in 3-0 con un diagonale preciso di Cascarino. Minuto numero 41 e ancora Geyoro salta Giuliani e infila la porta azzurra 4-0. Un incubo che non finisce perché al minuto 45 ancora Geyoro segna ancora e sono 3 per Lei e 5-0 per la Francia! Primo tempo da dimenticare; c’è un abisso fra le due squadre sia tecnico che fisico.

Secondo tempo di controllo per le giocatrici francesi. L’Italia che rischia di rimanere in 10 per una entrata scomposta del Capitano Gama l’arbitro la espelle ma il VAR appunto annulla l’espulsione e resta in 11 trovando il gol della “bandiera e orgoglio” con Piemonte al minuto 76 di testa appena entrata (passati 2 minuti dal suo ingresso) in sostituzione di Caruso 5-1.

Dopo 6 minuti di recupero finisce la gara! FRANCIA-ITALIA-5-1!

Con dominio della Francia e l’Italia che spera di rifarsi e lo speriamo anche Noi nella prossima gara. FORZA AZZURRE!!!

Per dovere di cronaca nell’altra partita del Gruppo D: BELGIO-ISLANDA 1-1.

Da non sbagliare…per tener vive le speranze.

14 Luglio 2022: ISLANDA – ITALIA – 1-1 (3° Vilhjalmsdottir; 62° Bergamaschi)

Dopo la prima gara del girone andata come tutti sappiamo con una “sonora” ad opera della Francia l’Italia affronta l’Islanda nella seconda partita del girone con D con un solo obbiettivo: VINCERE e la prossima gara con il Belgio per proseguire la loro avventura nella competizione. Il tecnico Bertolini effettua qualche cambio rispetto alla prima gara anche per aumentare la qualità in fase offensiva.

L’11 inziale recita: modulo 4-4-2 con Giuliani in Porta; Di Guglielmo-Linari-Gama-Boattin in Difesa; Bergamaschi-Simonetti-Rosucci-Caruso a Centrocampo e Piemonte-Giacinti in Attacco.

Squadre in campo Inni nazionali e si parte!!

Pronti, via e purtroppo dopo 3 minuti Islanda in vantaggio. Punizione palla in mezzo e  Vilhjalmsdottir che ne approfitta nella mischia. 1-0 dunque. Passa qualche minuto e l’Islanda pericolosa ma questa nulla da fare. L’Italia piano piano comincia il suo gioco palla a terra ma non riesce a concretizzare e il primo tempo si chiude con il vantaggio delle Islandesi.

Comincia la ripresa il Tecnico attinge dalla panchina facendo entrare Bonansea; Girelli e Bartoli per Caruso; Piemonte e Gama. L’Islanda va vicina al raddoppio ma al minuto numero 62 è l’Italia a trovare il gol del pari con Bergamaschi servita al centro da Bonansea con un cross basso dalla sinistra. 1-1 e si riparte. Tre occasioni per Bonansea in una trova il palo e una occasione anche Simonetti con un tiro al volo ma niente da fare.

Dopo 3 minuti di recupero finisce la gara! ISLANDA-ITALIA-1-1!

Dopo lo svantaggio iniziale nella ripresa assistiamo a un dominio dell’Italia che però non va oltre il pari e così nella prossima gara la qualificazione non dipenderà solo da Noi: bisogna battere il Belgio e sperare che l’Islanda non batta la Francia. FORZA AZZURRE!!!

Per dovere di cronaca nell’altra partita del Gruppo D: FRANCIA-BELGIO 2-1.

Dentro o Fuori……

18 Luglio 2022: BELGIO – ITALIA – 1-0 (49° De Caigny)

Arriviamo dunque all’ultima partita della nostra Nazionale con ancora “qualche speranza” di passaggio ai quarti di finale di questo Europeo. Bisogna vincere e questo è scontato e bisogna sperare che l’Islanda non batta la Francia nell’altra gara conclusiva del Gruppo D.

Tutti ci aspettiamo una gara determinata e con la giusta cattiveria per raggiungere l’obiettivo.

Formazioni in campo con l’11 inziale per il C.T. Bertolini: modulo 4-4-1-1 con Giuliani in Porta; Di Guglielmo-Linari-Bartoli-Boattin in Difesa; Bergamaschi-Simonetti-Rosucci-Giugliano a Centrocampo; Bonansea alle spalle della punta Girelli oggi Capitano.

Si comincia e la prima conclusione è di Girelli ma il portiere c’è. 5 minuto e la notizia buona arriva ma dall’altro campo la Francia è avanti con l’Islanda. Adesso vinciamo la nostra! L’Italia però invece di avanzare indietreggia e il Belgio si fa pericoloso e guadagna campo. A metà tempo comunque si va a “fiammate” e nel finale due occasioni azzurre con Giugliano e Bonansea ma nulla di fatto. Dopo 2 minuti di recupero alla fine del Primo tempo è 0-0.

Secondo tempo ed è subito “doccia fredda”. Punizione Belgio palla vagante in area di rigore, non spazzata dalle nostre e De Caigny con un tiro in diagonale batte Giugliano 1-0.

Ora si fa dura; l’Italia però è anche sfortunata con la traversa di Girelli. Serve ora il massimo sforzo ci prova Bonansea ma niente. Occasioni per Bonfantini, Caruso e Giacinti.

L’Italia ci prova fino alla fine ma non arriva nemmeno il pareggio e dopo 7 minuti di recupero finisce la gara BELGIO-ITALIA-1-0!

Così l’Italia esce mestamente dalla competizione Europea. Troppo forte la Francia e con Islanda e Belgio sicuramente poteva e doveva andare meglio, peccato davvero per le nostre ragazze! GRAZIE COMUNQUE RAGAZZE!!!

Per dovere di cronaca nell’altra partita del Gruppo D: ISLANDA-FRANCIA 1-1.

CLASSIFICA FINALE GRUPPO D

1 – FRANCIA   7 PUNTI (QUALIFICATA)

2 – BELGIO     4 PUNTI (QUALIFICATA)

3 – ISLANDA   3 PUNTI (ELIMINATA)

4 – ITALIA        1 PUNTI (ELIMINATA)

Marco Migliorini

Articoli Correlati

Napoli8Volante!

Redazione

ITALIA agli EUROPEI, Come siamo arrivati alla FINALE

Redazione

6 SuperINTER!

Redazione