-10.9 C
Roma
25/02/2024
Rubriche Sport

Una Città aspetta… un Trionfo tanto atteso!

Ci eravamo lasciati con la fine del racconto della 23esima giornata del girone di ritorno del “Nostro Amato Campionato di Serie A 2022-2023” che è stato caratterizzato da un unico Padrone indiscusso (nonostante il “rovescio clamoroso” dell’ultima giornata con il Milan) fino ad ora e credo, immagino, ormai fino alla fine della Sua Storia: il NAPOLI!!!

Ripartiamo dunque il racconto dalla 24esima giornata fino alla 28esima, quindi a 10 giornate dal termine, dove il divario tra gli Azzurri e la seconda classificata, in questo momento, la Lazio è comunque di 16 punti!!!

24° GIORNATA:

La 24esima giornata si apre con la doppia vittoria, in trasferta, del Sassuolo (0-1) a Lecce e del “solito” Napoli (0-2), segna uno dei due gol (il secondo) il “solito” Osimhen, contro l’Empoli.

Si prosegue con il 2-2 tra Udinese e Spezia; e le Vittorie “pesanti” ognuna per la “sua valenza”, della Salernitana (3-0) in casa contro il Monza; del Milan (2-0) in casa sull’Atalanta e del Bologna (1-0) in casa, e per il secondo anno consecutivo, contro l’Inter.

La giornata prosegue e si completa: con la vittoria in trasferta della Fiorentina (0-3) e quella in casa, di “misura”, (1-0) della Lazio sulla Sampdoria.

Da ultima in Classifica batte un colpo e arriva la Prima Vittoria in Campionato in Serie A nella Stagione in corso della Cremonese 2-1 contro la Roma.

Per la statistica: La Cremonese non vinceva in Serie A dal 31 Marzo 1996 (in quell’occasione Padova-Cremonese 1-2).

La Roma, dal canto suo, non perdeva, con l’ultima in Classifica in Serie A ad inizio giornata, dal 4 Maggio 2014 (in quell’occasione Catania-Roma 4-1).

L’ultima partita di giornata, vede la Juventus vincere il derby contro il Torino, dopo aver rimontato per ben due volte lo svantaggio nel primo tempo; infatti, Bremer e Rabiot nella ripresa, fissano il risultato sul punteggio di 4-2!

Per la statistica: Karamoh del Torino dopo 1 minuto e 32 secondi segna il gol più rapido da inizio gara nella Storia dei derby in Serie A fra le due squadre.

La Juventus, sotto la guida di Massimiliano Allegri, vince il derby per la terza volta segnando 4 gol, come nel 2016 e 2017 ed è imbattuta, contro il Torino da 16 derby in Serie A, con 12 Vittorie e 4 Pareggi!

25° GIORNATA:

La 25esima giornata parte di Venerdì con il Big-match del Maradona di fronte Napoli e Lazio. Vince la Lazio (0-1) con la rete decisiva di Vecino al minuto numero 67, dopo averla sfiorata anche nel primo tempo, e raggiunge, momentaneamente, il secondo posto in Classifica. Il Napoli da non fa il “solito Napoli” e recrimina solo per un colpo di testa di Osimhen, che si stampa sulla traversa e che sarebbe valso il momentaneo pareggio.

Si prosegue, di Sabato, con il pareggio 0-0 tra Atalanta e Udinese e le vittorie, interne entrambe per 2-1, del Monza sull’Empoli e della Fiorentina sul Milan.

Arriviamo alla Domenica con i pareggi, anche questi 0-0, negli scontri di bassa classifica tra Spezia-Verona e Sampdoria-Salernitana. Vince in casa l’Inter contro il Lecce (2-0).

Nel posticipo della Domenica, la seconda ed importante mai banale partita della giornata:

Roma-Juventus. E’ la Roma, con un gol di Mancini al minuto 53 da fuori area, ad aggiudicarsi la contesa (1-0) riscattando “in parte” così anche il KO di Cremona di Martedì e agganciando il Milan al quarto posto a quota 47 punti.

Dopo 4 vittorie consecutive, dunque, cade la Juventus e resta ferma, all’ottavo posto, con 35 punti. Per la Statistica: la Roma non vinceva 5 partite interne consecutive in Stagione in Serie A dal dicembre 2017 e torna a vincere in casa contro la Juventus, cosa che non accadeva dall’agosto 2020 (5 sfide senza successi) inoltre, torna ad essere imbattuta in entrambe le sfide in serie A contro la Juventus, come nella Stagione 2003/2004.

La giornata si chiude il Lunedì, con le vittorie interne del Sassuolo contro la Cremonese (3-2) e del Torino contro il Bologna (1-0).

26° GIORNATA:

La 26esima giornata di Venerdì si apre subito con una sorpresa! L’Inter sbaglia anche un rigore con Lautaro Martinez nel primo tempo e cade, al termine di una gara intensa, 2-1 in casa dello Spezia.

La giornata prosegue di Sabato con il ritorno al successo del “solito Napoli” in casa (2-0) contro l’Atalanta. Vince, in trasferta, 0-1 l’Udinese in casa dell’Empoli; pareggio 0-0 tra Bologna e Lazio.

La Domenica vede i successi in trasferta, entrambi per 0-2, del Torino a Lecce; della Fiorentina a Cremona contro Cremonese. Pareggio (1-1) tra Verona e Monza.

La Domenica si conclude con i successi, il “pirotecnico” 3-4 del Sassuolo (alla prima Vittoria in Serie A) sul campo della Roma, che manca così l’aggancio all’Inter al secondo posto e della Juventus (4-2) in casa sulla Sampdoria.

Un’altalena di emozioni nel primo tempo: 2-0 Bremer-Rabiot per la Juventus e poi rimonta in un minuto 2-2 Augello-Duricic della Sampdoria; con i bianconeri che, nella ripresa prima ancora con Rabiot (già in gol nel primo tempo) e poi con Soulè (primo giocatore nato 2003 a segnare con la maglia juventina in serie A), fissano il risultato, come detto, sul 4-2.

La giornata si chiude il Lunedì con il pareggio 1-1, nonostante le tantissime occasioni create dal Milan contro la Salernitana che, contrariamente al Diavolo, è riuscita nel capitalizzare in gol una delle poche occasioni create. Buon punto per la salvezza per i Campani!

27° GIORNATA:

La 27esima giornata parte con i successi, interni, del Sassuolo e dell’Atalanta rispettivamente 1-0 contro lo Spezia e 2-1 contro l’Empoli. Si susseguono due pareggi: l’1-1 tra Monza e Cremonese e il 2-2 tra Salernitana e Bologna. Cade, “rovinosamente” 3-1, il Milan in casa dell’Udinese.

Per la statistica: Ibrahimovic, con il rigore realizzato (momentaneo 1-1) in questa gara, diventa il giocatore più anziano a segnare in Serie A (41 anni e 166 giorni), superando così proprio una “vecchia conoscenza del Milan”, Alessandro Costacurta (41 e 25 giorni nel maggio 2007).

La giornata prosegue di Domenica con il successo della Sampdoria (3-1) in casa contro il Verona; con l’ennesima netta prova di forza del Napoli (0-4) in casa del Torino e la vittoria interna, di misura per 1-0, della Fiorentina contro il Lecce.

I due posticipi a chiudere la giornata vedono: la Lazio, con gol di Zaccagni al 65esimo minuto battere la Roma nel “derby capitolino” 1-0 e portandosi, così, al secondo posto solitario in Classifica; per la Roma, segnaliamo l’espulsione di Ibanez, al minuto numero 32 e un gol annullato per fuorigioco; la Juventus, con gol Kostic al 23esimo minuto, batte l’Inter (0-1) al termine di una bella gara, dove forse dai nerazzurri ci si aspettava qualcosa in più. Per la statistica: la Juventus torna a vincere entrambe le sfide stagionali in Serie A contro l’Inter, senza subire gol (2-0; 0-1) per la prima volta dalla Stagione 1976/77.

28° GIORNATA:

Il Campionato ritorna dopo la sosta della Nazionale per le Qualificazioni agli Europei 2024 – per dovere di cronaca l’ITALIA in “chiaroscuro” con i seguenti risultati in queste due gare: a Napoli ITALIA-INGHILTERRA-1-2 e a Malta MALTA-ITALIA-0-2 – con la 28esima giornata che si apre, di Sabato, con il successo dell’Atalanta (1-3) sul campo della Cremonese. Si prosegue con il successo esterno della Fiorentina (0-1) sul campo contro l’Inter.

Tantissime occasioni per i nerazzurri, soprattutto una, con Lukaku che si divora sullo 0-0, un “gol fatto” e pochi minuti al 53esimo, è l’ex rossonero Bonaventura a spingere la palla in rete! 10ma sconfitta in Campionato, di cui 3 nelle ultime 3 gare disputate (non accadeva da aprile –maggio 2017 dove furono in quell’occasione quattro) per l’Inter, che ora dovrà guardarsi “dietro” per mantenersi il posto nell’Europa che conta. Il Sabato calcistico si chiude con il successo, in casa, con il solito “corto muso” (1-0) della Juventus sul Verona.

La Domenica vede aprirsi con la vittoria in casa, “netta” 3-0, del Bologna sull’Udinese e successivamente, il pareggio per 1-1 tra lo Spezia e la Salernitana. Vincono agevolmente le romane, con la Lazio che si impone 0-2 in trasferta, a Monza contro il Monza e la Roma vittoriosa, 3-0 in casa contro la Sampdoria.

Arriviamo al posticipo serale, il BIG-MACHT del Maradona tra il Napoli e il Milan.

Non so in quanti lo avrebbero pronosticato, ma non c’è Storia……e il risultato del campo, in questo caso parla da solo: il Milan, con una prestazione molto attenta e aggressiva ai limiti della perfezione, vince a Napoli (0-4!) Il Napoli perde ancora in casa ed è alla seconda sconfitta (Lazio e Milan) nelle ultime 3 gare interne disputate, con un solo successo contro l’Atalanta. E’ solo una inaspettata battuta d’arresto? Mancano 10 giornate e solo il Campo ci racconterà la fine di questa Bella Storia…perché c’è un’intera Città ormai in attesa!

La giornata si chiude di Lunedi con il successo dell’Empoli in casa (1-0), gol su rigore al 59 minuto di “Ciccio” Caputo, che con questo gol eguaglia “Totò” Di Natale, al 5 posto della Classifica dei migliori marcatori in Serie A del club toscano; e pareggio 1-1, segnano i due “numeri 9 delle squadre” Pinamonti e Sanabria, tra Sassuolo e Torino, in una gara divertente. Per la Statistica l’1-1 tra Sassuolo-Torino è il risultato finale che si è ripetuto 5 volte su 10, in questa gara al Mapei Stadium in Serie A.

CLASSIFICA alla fine della 28esima giornata:

NAPOLI punti 71
LAZIO punti 55
MILAN punti 51
INTER punti 50
ROMA punti 50
ATALANTA punti 48
JUVENTUS punti 44 (-15 penalizzazione)
BOLOGNA punti 40
FIORENTINA punti 40
TORINO punti 38
UDINESE punti 38
SASSUOLO punti 37
MONZA punti 34
EMPOLI punti 31
SALERNITANA punti 28
LECCE punti 27
SPEZIA punti 25
VERONA punti 19
SAMPDORIA punti 15
CREMONESE punti 13

Legenda:

Campione d’Italia 2022-2023 e fase a gironi UEFA Champions League 2023-2024
Fase a gironi UEFA Champions League 2023-2024
Fase a gironi UEFA Europa League 2023-2024
Spareggi UEFA Conference League 2023-2024
Retrocesse in B 2023-2024

In testa alla Classifica dei marcatori al termine della 28esima giornata c’è con:

21 Gol VICTOR OSIMHEN (NAPOLI).

Che dire… una Città festeggerà, finalmente, i Suoi Eroi… mancano solo 10 giornate, la Nostra Amata Serie A avrà presto un nuovo “Padrone”.

In attesa della definizione ufficiale come sempre il mio personale Buon Campionato a Tutti!!

Marco Migliorini

Articoli Correlati

UEFA EURO 2020 ABBIAMO VINTO NOI!

Redazione

Stringiamo a noi uno scampolo d’estate

Redazione

È tempo di restyling per Range Rover (Vogue)

Redazione