8.9 C
Roma
25/10/2021
Salute

Agosto… Tutti al mare!

Tutti ricordiamo le giornate passate al mare, in coppia o in famiglia e, come in passato è ritornata l’abitudine di pranzare al sacco sotto l’ombrellone, complice anche la crisi economica degli ultimi tempi. Questa pratica però non deve essere sinonimo di abbuffate in riva al mare con pietanze grasse e poco digeribili. E’ importante seguire una alimentazione sana, evitando cibi calorici e seguendo alcune piccole regole.

Cosa mangiare sotto l’ombrellone

Le regole da seguire
Se vogliamo trascorrere una giornata piacevole al mare non dobbiamo appesantirci e con “appesantirci” si intende sia lo stomaco sia la borsa termica! Quindi, cominciamo col dire che il cibo da portare con noi al mare deve essere, innanzitutto, pratico. Prediligiamo cibi da mangiare solamente con le mani o, al massimo con una forchetta, niente da tagliare o da affettare.
Cibo: per sopportare il caldo, evitiamo anche i tipici piatti della tradizione come pasta al forno, lasagne, fettine panate (fritti in genere), uova (pratiche ma troppo lunghe da digerire), polpette al sugo che, oltre essere scomode da portare e consumare, emanerebbero anche degli odori non proprio gradevoli per i nostri vicini di ombrellone. Oltretutto, per poter fare il bagno dovremmo aspettare le fatidiche 3 ore! Via libera invece a frutta e verdura che oltre a idratarci correttamente, garantiscono leggerezza e gusto.
Igiene: mai come ora abbiamo imparato che bisogna lavarsi bene le mani, figuriamoci prima di mangiare.
Bere: sicuramente siamo tentati, sia per gusto sia per comodità, di portare bibite gassate o succhi di frutta. Niente di più sbagliato: vanno assolutamente evitati perché ricchi di zuccheri e, oltretutto, poco dissetanti. Preferite acqua in quantità (naturalmente non ghiacciata ma a temperatura ambiente) e se vi va, preparate a casa delle sane limonate (senza zucchero però!).
Educazione: evitare assolutamente l’invasione della spiaggia con ghiacciaie, thermos e tutto ciò che ci siamo portati al seguito. Non stiamo traslocando! E’ buona norma rispettare, sempre e dovunque, lo spazio altrui. E alla fine, ricordiamoci di ripulire tutto. Ultima raccomandazione, evitiamo stoviglie usa e getta. Ora in commercio esistono plastiche lavabili e riutilizzabili.
Detto ciò quali sarebbero gli alimenti da prediligere per una giornata al mare? La fa da padrone il classico panino imbottito. Sono innumerevoli le farciture da utilizzare, sempreché ci si mantenga sul leggero: prosciutto, tacchino, pollo e verdure, anche grigliate. Niente maionese o affini!
Se il panino proprio non lo vogliamo, possiamo optare per le fresche insalate di riso, farro o cous cous, che possiamo condire con verdure a nostro piacimento. Anche la pasta fredda è un piatto molto indicato e se condita con ingredienti freschi, è anche molto leggera e digeribile.
Ed infine, tanta frutta fresca di stagione.

Utili Accessori
Nonostante tutto, l’estate è arrivata anche quest’anno regalandoci libertà fino ad ora dimenticate. La spiaggia è uno tra i luoghi in cui possiamo concederci un po’ di serenità e di sano riposo.
Ma oltre al riposo si può impiegare il conquistato tempo libero senza annoiarsi. Vediamo quali accessori possiamo utilizzare per farlo.
Cellulare… è innegabile che non riusciamo proprio a farne e meno. Sulla spiaggia poi, oltre alla consueta sbirciatina ai social network e qualche acquisto online, possiamo usarlo per ascoltare della buona musica in tutto relax. Ma le batterie potrebbero scaricarsi velocemente. Nessun problema, se portiamo con noi un praticissimo powerbank. Si tratta di un dispositivo portatile in grado di ricaricare tutti i inostri dispositivi ovunque e senza alcuna necessità di prese di corrente.
Per i più attivi e amanti del mare, si consiglia una maschera da sub così da godere appieno delle bellezze, sia sopra che sotto il mare. Possiamo optare per quelle munite di un supporto dove poter agganciare la macchina fotografica impermeabile e documentare le nostre belle immersioni.
Il sole ci abbronza ma è fondamentale proteggersi dai suoi raggi. Oltre il normale e, si raccomanda, ripetuto utilizzo della crema solare, esistono in commercio i braccialetti per raggi UV-A e UV-B. Questi braccialetti, prodotti low cost, ci avvisano quando la nostra esposizione sta diventando troppo prolungata e, quindi, dannosa per la nostra pelle.

Divertimento da spiaggia

Passatempi
Oltre a rilassarci, stare tutto il giorno al sole potrebbe annoiarci. C’è qualcosa che possiamo fare per passare la giornata al mare? Ecco alcune passatempi che possono venirci in aiuto.

Giochi a carte
Ecco un’attività che solitamente svolgiamo durante le feste di Natale. Ma sotto l’ombrellone cosa c’è di meglio che gareggiare sfidandosi a carte con amici e parenti? Possiamo cimentarci sia con le “napoletane” che con le “francesi”, dipende solo dalla nostra abilità.

Giochi di società
Dei noti giochi da tavolo che utilizziamo sempre a Natale, vengono realizzate anche versioni pocket pensate proprio per essere portate in viaggio. Così possiamo intrattenere anche i più piccini che, in caso di lunghi viaggi sia in treno sia in aereo, potrebbero manifestare qualche capriccio.

Lettura
Non c’è mai tempo per farlo ma questo è il momento giusto. Abbiamo la possibilità di riprendere tutti quei libri acquistati durante l’anno e poi dimenticati sul comodino. Buona lettura!

Cruciverba
Altro allenamento per la mente, non può certo mancare nella borsa del mare. Possiamo spaziare tra Rebus, Crittografati, Sudoku e chi più ne ha più ne metta. E poi se coinvolgiamo tutta la combriccola è ancora più divertente.

I più dinamici possono optare per tutte le classiche attività da fare in acqua come surf, snorkeling, pedalò, barca, pattino oppure sport come i racchettoni o il beach volley.
Per i nostalgici dei giochi da spiaggia, invece, la proposta è per le intramontabili biglie (divertente creare le piste con tutti i loro tortuosi percorsi) o le classiche “bocce”.
Buona estate!

Monica Cinti

Articoli Correlati

Osservatorio Vittime del Dovere: da oggi nuove tutele delle vittime

Redazione

Denti e memoria

Redazione

Disidratazione, ne possono soffrire anche i nostri occhi

Redazione