13.8 C
Roma
12/04/2021
Salute

Disidratazione, ne possono soffrire anche i nostri occhi

Gli effetti nocivi della disidratazione sulla nostra salute sono davvero molteplici: sonnolenza, mal di testa, vertigini, crampi addominali fino ad arrivare addirittura ai calcoli renali. Una però delle conseguenze più infide e sottovalutate della disidratazione, è quella relativa agli occhi.

La salute della vista rappresenta una funzione essenziale per il nostro benessere. Questa viene fortemente compromessa dalla scarsa lubrificazione oculare. La mancanza di idratazione viene inizialmente percepita come secchezza agli occhi e abbinata ad un senso di affaticamento, soprattutto quando si passano diverse ore davanti ad un terminale o quando guidiamo di notte.

Ma esiste una adeguata quantità di acqua da bere necessaria che, oltre a mantenere il giusto stato di idratazione corporea, sia in grado di farci conservare una corretta funzione visiva?

Nel 2015 è stata effettuata una ricerca proprio per determinare questo. La dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e biologa nutrizionista afferma che “La salute degli occhi dipende infatti anche da un corretto equilibrio dei liqui di nel corpo. Senza acqua, i condotti lacrimali riducono la produzione di lacrime e gli occhi perdono la lubrificazione di cui hanno bisogno per funzionare correttamente”. I risultati dello studio dimostrano che il nostro stato di idratazione corporea influenza in grande misura i processi di patologia oculare. Per esempio senza bere a sufficienza si può rischiare di sviluppare la “sindrome dell’occhio secco”, la cataratta fino ad arrivare ad una malattia retinica vascolare.
Di ulteriore fondamentale importanza per la salute dell’occhio è l’umor acqueo. Si tratta di un liquido salino (composto per il 98% di acqua) che fornisce nutrimento al cristallino e necessario a mantenere stabile la pressione oculare oltre a difenderci dagli agenti patogeni.

Visto che l’occhio è composto prima di tutto da acqua, senza cui non può adeguatamente svolgere la sua funzione, è essenziale bere per garantirne la salute.

8 o 10 bicchieri al giorno, sono la dose che ci viene suggerita dagli esperti per far sì che il nostro organismo mantenga un regolare funzionamento. Naturalmente nella dieta alimentare non deve essere trascurata l’assunzione di frutta e verdura, alimenti utili al raggiungimento del fabbisogno quotidiano di acqua.

Monica Cinti

Articoli Correlati

Mappatura amianto: Per sconfiggere questo serial killer la APP ONA

admin

L’alga della longevità

admin

Sanità in Calabria… Storia di una crisi senza fine

admin